Cronaca » Olbia

Ladri di sabbia e sassi, Sardegna depredata. Ancora casi a Olbia

Venerdì 31 Agosto alle 11:16 - ultimo aggiornamento alle 12:42


La busta con i sassi

Non si fermano, in Sardegna, i turisti che portano via da spiagge e fondali i sassi e la sabbia.

Altre tre persone sono state fermate questa mattina al porto dell'Isola Bianca di Olbia.

Nel corso dei controlli, gli addetti alla Security hanno individuato una bottiglia con oltre un chilo di sabbia, una busta della spesa riempita con sassi di mare e una scatola con tre pietre di grosse dimensioni.

I primi due furti sono stati scoperti a bordo delle auto su cui si trovavano famiglie in partenza coi traghetti verso Livorno e Piombino.

La bottiglia con la sabbia
La bottiglia con la sabbia

La scatola, invece, era in possesso di una coppia di giovani diretti sempre in Toscana.

Sono stati tutti segnalati all'Autorità marittima.

Le pietre
Le pietre

"Di fronte a questo fenomeno – dice Massimo Deiana, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna – mi sento, da una parte, di esprimere la massima preoccupazione per le dimensioni che lo stesso sta assumendo, in particolare per l’aspetto etico e comportamentale che, granello dopo granello e sasso dopo sasso, sta gravemente danneggiando il nostro ecosistema. Dall’altra, esprimo grande soddisfazione per l’egregio lavoro svolto dal servizio di security portuale che, oltre ai normali compiti derivanti dalle norme vigenti, si è fatto carico, con abnegazione, cura e massima sensibilità, dell’onere aggiuntivo di scongiurare e sventare questi furti".

Il prima possibile, aggiunge, bisogna realizzare "una campagna massiccia di sensibilizzazione e informazione. Ci faremo portavoce di questa esigenza, puntando ad estendere il raggio d’azione, per quanto ci compete, anche oltremare, di modo che, per i turisti, la Sardegna sia un’Isola da vivere e non da portare a casa propria pezzo dopo pezzo".

(Unioneonline/s.s.)

ALTRI SEQUESTRI:

 
i sassi sequestrati
Trenta chili di sassi rubati sulle spiagge e sui fondali sardi, coppia fermata a Olbia

 
immagine simbolo
Ruba un chilo di sabbia dalla spiaggia: Muravera, ambulante nei guai

LA CAMPAGNA DEL WWF:

 
la campagna del wwf contro i furti di sabbia
Sardegna, la campagna del Wwf contro i "ladri di sabbia"

LA PROPOSTA DALLA SARDEGNA:

 
Sardegna sfregiata dai turisti: "Serve il Daspo ambientale"

LA POLEMICA SOCIAL CONTRO ANDREA LUCCHETTA:

 
andrea lucchetta e le stelle e le nacchere prelevate a la maddalena
Lucchetta e le stelle marine prelevate a La Maddalena: "Scusate, volevo farle vedere a un bimbo"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

15 commenti

  • Vanila 01/09/2018 15:22:24

    Sono un "ladro di sabbia," per necessità. Frequento le spiagge sarde, dove, su quasi tutte, l'accesso è subordinato al pagamento del ticket parcheggio in aeree polverose e assolate, senza che in cambio ottenga alcuno beneficio, come ad esempio una doccia in spiaggia, quindi a fine giornata lascio la spiaggia, portandomi appresso dentro costumi, capelli, migliaia di granelli della preziosa sabbia, basterebbe una doccia per evitare di impoverire ulteriormente le spiagge salassate dai predoni.
  • tigellius 01/09/2018 11:21:44

    Al di là di questo reato, ovviamente da punire e reprimere, sorrido nel leggere alcuni commenti: per "user214759" i turisti che rubano pietre, sabbia e conchiglie sono "un'infinità" (e lui che ne sa?). Anche per Roudy quasi tutti i turisti rubano… arrivano con i contenitori già catalogati! Cioè? Dentro la valigia, bottiglie VUOTE con l'etichetta "sabbia di Is Arutas"??? Domanda: ma è così difficile lasciare un commento senza ricorrere a baggianate, spacciandole per vere???
  • Brent 01/09/2018 09:53:18

    Ma piantiamola con l'ipocrisia noi sardi siamo i primi a distruggere l'ambiente e poi mettiamo in croce una famiglia di turisti per quattro sassolini
  • PATRIOTS3428 31/08/2018 20:20:01

    i turisti prelevano una minima parte dei ciottoli e della sabbia che viene asportata dalle spiaggie,forse 1% l altro 99 lo prendiamo noi sardi per metterlo nelle aiuole o per fare la ghiaia...
  • otttoz 31/08/2018 19:54:52

    si proprone di vendere acqua di mare di Sardegna in barattoli sigillati,pietre del Sulcis, aria della Costa Smeralda in confezioni spray, il tutto garantito e certificato dalla Regione che ripianerà così il deficit...
  • user214759 31/08/2018 17:22:05

    Sono migliaia i turisti che rubano di tutto e di piú. Per uno beccato ci sono 999 che la passano liscia. Sapete quante auto si imbarcano con i bagagliai stracolmi di sabbia, conchiglie, reperti e tanto altro? Un'infinitá ! Vogliamo dar loro pene esemplari o vogliamo continuare a subire questi furti infiniti?
  • Roudy 31/08/2018 16:13:33

    Siamo davvero strani, rispetto a questo vergognoso fenomeno facciamo sempre finta di sorprenderci. Lo fanno quasi tutti i turisti. Si organizzano già in partenza con dei contenitori catalogati... Sarebbe sufficiente controllarli TUTTI alla ripartenza, multarli salatamente e sequestrargli il mezzo per qualche giorno . Invece reagiamo alla trallallera, facendo finta di sorprenderci una tantum.
  • MORESCHINI 31/08/2018 15:48:52

    Un premio speciale agli addetti che hanno scoperto questi furti ed ai depredatori una multa da ricordarsi per tutta la vita ! Edo
  • ddeddeddu 31/08/2018 15:12:54

    Dovrebbero sanzionare pesantemente chi conpie questi furti... Sarebbe un bell'introito in piú nelle casse dei comuni isolani!
  • gary 31/08/2018 13:30:40

    @ user 247807 I sassi e la sabbia sequestrati vengono riportati al loro luogo d'origine