Cronaca » Provincia di Livorno

Turbativa d'asta e truffa ai danni dello Stato, blitz a Livorno

Mercoledì 29 Agosto alle 07:20 - ultimo aggiornamento alle 11:15


Turbativa d'asta e truffa ai danni dello Stato: queste le accuse che in queste ore hanno portato all'arresto un ex coordinatore della Protezione civile del Comune di Livorno - Stefanini Riccardo - e un imprenditore locale, Fiaschi Emanuele.

Nei guai anche il rappresentante commerciale di una società di Roma raggiunto dalla misura interdittiva del divieto di esercitare qualsiasi ufficio direttivo e di rappresentanza, anche commerciale, delle persone giuridiche e delle imprese, per il periodo di un anno.

Secondo l'accusa l'ex coordinatore della Protezione Civile pilotava le procedure d'appalto per farle aggiudicare ai suoi complici. Due le gare nel mirino, la cosiddetta "Multiservizi" e la "Allert System".

Accertate anche gravi irregolarità da parte di Stefanini nel calcolare i costi degli interventi svolti dalla ditta di Emanuele Fiaschi in occasione dell'allerta meteo per neve e ghiaccio di fine febbraio 2018: i due avrebbero artificiosamente aumentato orari di lavoro e mezzi impiegati dalla ditta, gonfiando le spese comunali per migliaia di euro e facendo pagare così all'amministrazione costi per interventi mai eseguiti.

In cambio, varie regalie da parte dell'imprenditore al pubblico funzionario: cene e doni in gran quantità, secondo gli inquirenti.

Gli arrestati sono stati messi ai domiciliari con braccialetto elettronico; l'ordinanza è stata emessa dal gip della città labronica a seguito di indagini dirette dalla Procura e condotte dalla Squadra mobile.

(Unioneonline/s.s.-L)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

4 commenti

  • Ribelle64 30/08/2018 08:56:00

    Gentile Halibut.. il comunista è lei..o meglio ragiona esattamente come hanno ragionato loro.. la saluto cordialmente..dai posti dove si sta benissimo ..alla faccia di coloro che"mangiavano i bambini".. mi auguro altrettanto per lei dove sta..
  • Halibut 29/08/2018 17:32:06

    caro sig. ribelle non so se sia livornese o di quelle regioni che ho citato ma traspare dal suo commento un certo nervosismo. quello che ho scritto è ura verità nessun segrete che quelle regioni siano state governate dal partito comunista prima e dal pd ora. E anche livorno sebbene sia una giunta 5 stelle è rimasta comuniista in quanto i 5 stelle di livorno non sono che una evoluzione trasformazione dei militanti di siniistra.
  • Ribelle64 29/08/2018 10:29:22

    Per Halibut: Se si parla di amministrazione ,Livorno è in mano da anni (dal 2014) al Movimento 5 Stelle: sindaco Nogarin.. Se si parla di regioni del centro Italia: Emilia,Marche,Toscana,Umbria, le sfugge che, sono da sempre ai vertici della qualità della vita e degli indicatori sociali, economici,etc (invidiate da moltissimi italiani)..Per il resto, il suo, è un commento stucchevole e pieno di pregiudizi privi di senso..
  • Halibut 29/08/2018 08:08:58

    hai visto nella patria del comunismo??? Non c'è da stupirsi laddove hanno fatto dell'emergenza\accoglienza\soccorso\coop un buisness mafioso che ha imbarcato cani e porci naturalmente con la tessera falce e martello e che ha incancrenito il tessuto economico di quel posto come di molti altri in Toscana emilia romagna umbria marche dove niente si muove se non arrivava il dictat del partito postcomunista!!!