Cronaca » Italia

Scontro Roma-Ue. Bruxelles: "Sanzioni all'Italia se non pagherà i contributi"

Mercoledì 29 Agosto alle 16:37 - ultimo aggiornamento alle 18:18


Il commissario europeo al Bilancio Gunther Oettinger. (Foto Ansa)

Aveva già risposto piccato alla minaccia italiana di non pagare il proprio contributo a Bruxelles, ma oggi il commissario europeo al Bilancio Günther Oettinger rincara la dose e avverte il Governo giallo-verde che potrebbero esserci "sanzioni pesanti".

È solo l'ultimo sviluppo dello scontro a distanza tra Bruxelles e Palazzo Chigi, e in particolare tra il cuore della finanza comunitaria e il vicepremier Luigi Di Maio, dopo la stoccata di Oettinger sui numeri "sbagliati" citati dal ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro italiano a proposito del contributo italiano Ue.

"Una violazione dei trattati comporterebbe penalità - ha affermato Oettinger - sarebbe la prima volta nella storia della Ue e questo porterebbe al pagamento in ritardo degli interessi. Il bilancio pluriennale non è principalmente nell'interesse della Commissione, ma degli Stati membri, delle regioni e delle industrie europee". Non solo, bloccare il bilancio comunitario comporterebbe conseguenze sui finanziamenti a programmi avviati come Frontex o Horizon, alla ricerca scientifica e a progetti specifici dei singoli Paesi.

E se non bastasse, in vista della prossima presentazione del Def per il bilancio italiano dei prossimi anni e dell'eventualità di sforare il tetto del 3% nel rapporto deficit/Pil, il commissario Ue non usa mezze parole: "Annunci simili non sono la base per l'esame della Commissione: inizieremo l'analisi con i nostri esperti non appena avremo una bozza di bilancio, con tutti i dati, nell'autunno di quest'anno".

La conferenza stampa dal Cairo di Luigi Di Maio. (Foto Ansa)
La conferenza stampa dal Cairo di Luigi Di Maio. (Foto Ansa)

"La nostra posizione sul veto al bilancio Ue resta - replica Luigi Di Maio dall'Egitto, dove è in visita uffuciale - Le dichiarazioni di questi giorni sono ancora più ipocrite perché non li abbiamo sentiti durante i giorni della crisi della nave Diciotti. Adesso si fanno sentire perché hanno capito che l'Italia rischia di non dargli più miliardi di euro. Se poi nei prossimi giorni vorranno cominciare a riscoprire lo spirito di solidarietà allora forse ne riparleremo".

(Unioneonline/b.m.)

 
guenther oettinger
Ue, Oettinger sferza Di Maio: "20 miliardi dall'Italia? Una farsa, sono 3"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

12 commenti

  • alcadon 30/08/2018 12:00:05

    ITALEXIT next!
  • studioroma 30/08/2018 09:48:36

    sono certo che l'U.E sta chiedendo quanto dice ma ha una grande paura che l'italia pensi a l'uscita dall'europa. in questo da sempre penso che il danno non sia per l'italia, e verso chiunque abbia dei dubbi su eventuali rischi, in tutti i casi andrebbe detta la verità" l'italia geograficamente è al centro dell'europa, e commercialmente tutti avrebbero paura di imporci problemi poiché gli stessi ricadrebbero su di loro, credo pertanto che data la situazione , continuare in U.E. sia solo un danno
  • gzola 29/08/2018 22:31:33

    Speriamo che il cosiddetto "nullafacente privo di istruzione" non si curi dei cialtroni che vorrebbero una nazione "ciabatta" sulla cui testa in diversi si sentono in diritto di mangiare la pastasciutta
  • beppe0963 29/08/2018 21:58:33

    per user238504: sei un anonimo vigliacco da tastiera che manca di rispetto a chi vorrebbe cambiare lo status quo lasciato in eredità da delinquenti e incompetenti.
  • troybayliss 29/08/2018 21:11:55

    L'Ue si preoccupa dei contributi ma nn si preoccupa della questione migranti?troppo facile che l'UE esista solo quando c'è prendere e nn da dare
  • Lando65 29/08/2018 20:53:50

    Credo che Di Maio stia facendo capire ai "boss" di Bruxelles che l'Italia non ha più maggiordomi a disposizione.
  • pietrenko 29/08/2018 19:19:25

    e che ci fanno ci invadono!!?? niente cooperazione con migranti niente soldi!!
  • palolo 29/08/2018 18:21:55

    A prescindere da...Gigino, credo che dal punto di vista lessicale occorra più rispetto per gli Italiani. Chi sono costoro che ci mandano a quel paese senza mezzi termini.?Questa Europa in fin dei conti cosa ci ha dato? Siamo più poveri di quando avevamo la Lira,scelta dai politici e non degli Italiani. A chi serve questa Europa? Se sapessi come rinunciare a tutto questo,cambierei oggi stesso . Povera Italia. Lasciamoli lavorare questo governo ha mostrato attributi più di altri.
  • user238504 29/08/2018 17:50:04

    Giggino 'o ripetente e/o il nullafacente ministro del lavoro, senza uno straccio di laurea triennale, senza alcuna esperienza di amministrazione, non si rende conto, beati i poveri di spirito, che nella situazione economica in cui versa l'Italia, non può fare dichiarazioni da bar dello sport. Prima di parlare chieda lumi a Tria, non segua il percorso disfattista di Salvini, tanto peggio tanto meglio. Così andiamo in Venezuela.
  • user214759 29/08/2018 17:19:02

    Questa frase è sintomatica : ""Adesso si fanno sentire perché hanno capito che l'Italia rischia di non dargli più miliardi di euro".