Cronaca » Provincia di Milano

Rancore al lavoro: tenta di avvelenare la collega con l'acido

Mercoledì 29 Agosto alle 15:39 - ultimo aggiornamento alle 16:27


(foto Ansa)

Rancore e depressione al lavoro hanno spinto una donna di 52 anni a tentare di avvelenare una collega. Come? Versandole nella bottiglietta di acqua minerale dell'acido cloridrico.

È successo a Milano, dove un'impiegata dell'Eni ha tentato di uccidere una dipendente di 41 anni.

La 52enne non era nuova ad iniziative di questo tipo: nei mesi precedenti aveva molestato un'altra collaboratrice tempestandola di chiamate e imbrattandole la porta di casa e auto con della vernice.

La vittima se l'è cavata solo grazie alla sua prontezza: una volta portata la bottiglietta alla bocca ha avvertito uno strano odore, cosa che le ha permesso di non ingerire il liquido. Se la caverà con pochi giorni di prognosi.

I carabinieri locali, in possesso di prove schiaccianti, hanno arrestato la donna e sequestrato a casa sua bombolette spray e un pc dove sono emerse ricerche sugli effetti dell'acido.

(Unioneonline/M)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook