Cronaca » Germania

Sassonia, neonazisti in piazza: scontri e feriti. Furia di Merkel

Mercoledì 29 Agosto alle 09:14 - ultimo aggiornamento alle 11:59


Un momento della manifestazione

Neonazisti in piazza in Germania, per manifestare dopo la morte di un 35enne tedesco in una lite con due stranieri.

Giornata di passione ieri a Chemnitz, in Sassonia, dove a fare da contraltare alla dimostrazione neonazista (circa 6mila i partecipanti) sono scesi in piazza un migliaio di contromanifestanti di sinistra.

Numero ben più consistente di quanto si attendesse la polizia, che si è ritrovata un po' impreparata ad affrontare la situazione. Che è sfociata in scontri e feriti, una ventina.

I neonazisti erano scesi in piazza già domenica, subito dopo l'omicidio del 35enne tedesco, dando vita a una vera e propria caccia allo straniero.

Così, in occasione della manifestazione organizzata ieri, si sono attivati anche i militanti di sinistra.

Dieci persone sono indagate per aver fatto il saluto nazista, e più di qualcuno ha sollevato polemiche sulla gestione dell'ordine pubblico: secondo l'amministrazione locale sarebbe stata sottovalutata la violenza degli estremisti di destra e non è stato evitato l'avvicinamento tra i due gruppi di manifestanti.

Angela Merkel ha difeso l'operato della polizia, ma è furiosa per quanto accaduto: "Ciò che abbiamo visto non ha posto in uno stato di diritto".

(Unioneonline/L)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • Ribelle64 30/08/2018 09:03:35

    I nazisti,gli xenofobi, i razzisti, i grillioti "autoctoni" non si sono ancora mossi nel commentare.. o quasi...che strano!
  • stefanop 30/08/2018 07:49:22

    Se fosse morto uno dei due stranieri avremmo letto che era stato barbaramente ucciso, con tanto di dettagli cruenti più o meno reali, invece essendo stato ammazzato un tedesco si preferisce un più pacato "dopo la morte in una lite", una scelta accurata nell'uso dei termini per smorzare o enfatizzare l'evento in modo da ottenere un effetto psicologico diverso... Complimenti.
  • user220191 29/08/2018 15:23:26

    mentre uccidere -a casa sua -uno che non voleva far stuprare la fidanzata e' passabile, e' il progresso!!....ma la gente si e' rotta le palle...e sempre per colpa delle diocesane risorse ... ora rideremo alle elezioni europee