Cronaca » Porto Torres

Porto Torres, la "città delle transenne eterne"

Martedì 28 Agosto alle 18:30 - ultimo aggiornamento alle 22:39


Transenne lungo la passeggiata coperta

Porto Torres, la città delle transenne eterne.

Predisposte dal Comune a protezione di una buca, di un marciapiede sconnesso o per recintare un muro pericolante, restano lì per mesi con il loro nastro di plastica rosso e bianco a deturpare quel poco di decoro che è rimasto in città.

Perché nessuno in poco tempo ripara quella strada, il marciapiede o il muro.

Ne sono un esempio le transenne storiche della passeggiata coperta che a distanza ormai di otto mesi non sono state rimosse e attorno vi crescono le erbacce.

Non c'è stato ancora il ripristino di quel tratto in seguito al danno provocato dall'impatto di un automezzo nonostante le assicurazioni dell'assessore ai Lavori Pubblici, Alessandro Derudas. Quelle barriere sono diventate come le mura moderne della città. Sono dappertutto. Ognuno ne ha una sotto casa. Davanti alla scuola, nei pressi del Comune e della chiesa, vicino al supermercato o lungo la strada che porta al centro.

"Ne sono state posizionate così tante che sembrano siano finite - affermano alcuni residenti - e ora al Comune non resta che utilizzare solo il nastro di plastica".

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook