Cronaca » Bruxelles

Diciotti: vertice Ue chiuso con un nulla di fatto. Di Maio e Salvini: "Pronti a tagliare i fondi"

Venerdì 24 Agosto alle 17:32 - ultimo aggiornamento alle 22:00


I migranti sulla Diciotti (foto Ansa)

Il vertice straordinario dell'Unione europea per trovare una quadra sull'immigrazione e sbloccare lo stallo della Diciotti si chiude con un "nulla di fatto". "Ennesima dimostrazione - sottolineano fonti del Viminale - che l'Europa non esiste. Nessuno Stato membro ha ritenuto di sottoscrivere un comunicato, anche perché non ci sono le basi di un accordo per indicare una nuova procedura standard per il soccorso, lo sbarco e la ridistribuzione degli immigrati. I Paesi europei non hanno avanzato alcuna concreta apertura per risolvere il caso della nave Diciotti. Il Governo rimane compatto: non sbarca nessuno".

Alla riunione dell'Unione Europea partecipavano 12 Paesi membri per discutere delle soluzioni a lungo termine riguardanti la gestione dei migranti. Il tutto è coinciso con lo stallo della Diciotti e la richiesta rivolta dal governo italiano agli altri Paesi membri di accettare la ripartizione dei 150 migranti a bordo della nave della Guardia Costiera.

Secondo fonti della Ue, oltre all'Italia, alla riunione hanno partecipato Austria, Belgio, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Malta, Olanda, Portogallo e Spagna.

Il portavoce della commissione Ue prima del vertice aveva spiegato come si trattasse di un meeting informale e di un incontro in cui non sarebbero state prese decisioni definitive.

IL COMMENTO DEL PREMIER - Non è tardato ad arrivare il commento del presidente del Consiglio Giuseppe Conte tramite la sua pagina Facebook: "L'Italia è costretta a prendere atto che l'Europa oggi ha perso una buona occasione: in materia di immigrazione non è riuscita a battere un colpo in direzione dei princìpi di solidarietà e di responsabilità che pure vengono costantemente declamati quali valori fondamentali dell'ordinamento europeo".

Il commento su Facebook del presidente del Consiglio Giuseppe Conte

DI MAIO NON CI STA - A cui è seguito l'intervento, sempre sui social, del ministro dello Sviluppo Economico e delle Politiche Sociali Luigi Di Maio: "Oggi l'Unione Europea ha deciso di voltare le spalle all'Italia ancora una volta. Hanno deciso di fregarsene dei principi di solidarietà e di responsabilità nonostante nell'ultimo consiglio europeo avessero assicurato che chi sbarcava in Italia sbarcava in Europa - ha scritto il vicepremier - . A questo punto l'Italia deve prendersi in maniera unilaterale una riparazione. Non abbiamo più intenzione di farci mettere i piedi in testa. Il MoVimento 5 Stelle si è presentato agli italiani con una missione ben precisa e non abbiamo alcuna intenzione di fare passi indietro".

E poi il vicepremier ha aggiunto: "L'Unione Europea non vuole ottemperare ai principi concordarti nell'ultimo consiglio europeo? Noi siamo pronti a tagliare i fondi che diamo all'Unione Europea. Vogliono 20 miliardi dei cittadini italiani? Dimostrino di meritarseli e si prendano carico di un problema che non possiamo più affrontare da soli. I confini dell'Italia sono i confini dell'Europa".

Il post su Facebook di Luigi Di Maio

SALVINI - Dello stesso parere Matteo Salvini: "Io penso che i soldi pagati da italiani e immigrati regolari in tasse devono finire agli italiani. Possiamo diminuire il contributo in quota parte sulla base di quello che l'Europa fa o non fa penalizzando l'Italia. Mi sembra un dovere ridiscutere queste spese condominiali", ha detto il ministro dell'Interno.

(Unioneonline/M)

 
i migranti sulla nave della guardia costiera (foto ansa)
Diciotti, Di Maio sta con Salvini: "Governo compatto". I minori sbarcati: "27 scheletrini"

 
Nave Diciotti, Salvini: "Sbarchino solo i minori". E attacca Fico: "Il ministro sono io"

***

DICIOTTI, SCENDONO I MINORI NON ACCOMPAGNATI:

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

29 commenti

  • ziaCAGLIARI 27/08/2018 17:00:51

    Dal 2% al 12% - Grazie ai nostri amici europei, che ci vogliono bene, paghiamo il 2% l’anno sull’intero stock del DEBITO PUBBLICO ITALIANO: 43 miliardi l’anno. Senza questa benevolenza saremo costretti a pagare il 12% per rinnovare i titoli in scadenza, spendendo 276 miliardi l’anno. Si tratta di un risparmio imponente di 233 miliardi all’anno. Quindi è necessario che i dirigenti politici italiani la smettano di giocare e di infastidire i nostri preziosi vicini. ziaCAGLIARI
  • ziaCAGLIARI 27/08/2018 16:52:29

    230 MILIARDI L'ANNO risparmiati grazie alla moneta unica. Mentre tutti si beano delle "battute" a frequenza quotidiana, sparate dagli "Stanlio e Ollio" che affiancano il Capo del Governo CONTE, quei due politici comici dimenticano che è grazie all'Europa che risparmiamo 230 MILIARDI annui di pagamento interessi sul nostro DEBITO PUBBLICO che ammonta a 2.300 miliardi. Ed ora si fa la voce grossa contro chi ci ha difeso dal fallimento finanziario. C'è poco da ridere! ziaCAGLIARI
  • Tessitore 25/08/2018 16:24:50

    Niente accordo, Juncker era troppo ubriaco .
  • user240269 25/08/2018 15:04:17

    Oltre a fermare l'invasione e rispedire indietro quelli finora arrivati facendo pagare tutti i costi ai diretti responsabili, bisogna smettere di regalare soldi all'UE e farci restituire tutto quello che hanno già preso.
  • dadaolta 25/08/2018 11:32:35

    Il Governo ha fatto in poche settimane un grandissimo lavoro, riuscendo quasi ad azzerare,nonostante gli "europoidi" e la loro "quinta colonna" italiota ("prenditori", gazzettieri,magistrati, "onghisti",pensatori "gauche caviar" con attico e Rolex,preti, vescovi e cardinali), l'ingresso di nuovi clandestini in Italia.Ma è arrivata l'ora di fermare la "disinformazia" della Rai,ancora totalmente dominata dai "piddies" e dalla loro becera propaganda antigovernativa e antitaliana.Diamoci un taglio!
  • gzola 25/08/2018 10:00:57

    user221034 se per lei 700000 immigrati non aventi diritto di asilo sbarcati durante il governo dei suoi amici piagnucoloni, belli abbronzati ed eleganti, ma con mascherina e guanti per paura di prendersi qualche brutta infezione, non rappresentano un'emergenza è affar suo. Per me ed un altro 65% di Italiani questa lo è, e le dirò che avrei preferito vedere nei vari tg dei reportage dal centro Italia in relazione al triste anniversario del terremoto anziché sorbirci presunti scioperi della fame
  • user214759 25/08/2018 09:07:24

    user238504, la verita è esattamente il contrario di ciò che scrivi. Diamo molti più milioni all'Unione Europea di quelli che riceviamo !
  • Zio_Michele 25/08/2018 08:22:16

    La grana a loro i migranti a noi. Ma che bella europa.
  • user234904 25/08/2018 08:19:38

    usciamo fuori dal europa ese ci boiccotano, chiediamo aiuto ed apriamo i porti hai russi di putin, penso che si calmeranno cosisalvini esci dal europa
  • wing1250 25/08/2018 07:56:53

    migranti schiaffo dell'unione ,ma de che; si sa benissimo che la strada dei ricollocamenti era una strada chiusa, come l'italia deve rimanere chiusa per i clandestini. piuttosto andrebbe evitata una contrapposizione dai toni eccessivi, perchè già nei fatti c'è una contrapposizione che basta ed avanza per dare comunque problemi.l'italia non ha bisogno di problemi e neppure di isolamento, ma di politiche chiare ; un bel campo di concentramento finchè non se ne vanno