Cronaca » Cagliari

Abbanoa, slaccio legittimo per la cliente morosa: "Ha agito in mala fede"

Venerdì 24 Agosto alle 12:14 - ultimo aggiornamento alle 13:23


La sede di Abbanoa

Legittimo lo slaccio di Abbanoa ai morosi se agiscono in mala fede.

Questa in sintesi la sentenza del tribunale di Cagliari, che ha respinto il ricorso di una cliente morosa che non aveva regolarizzato la voltura dell'utenza.

La donna sosteneva di non dover pagare i consumi dell'utenza perché aveva ereditato l'abitazione nel 2011, ma ha continuato a non pagare anche negli anni successivi, accumulando un debito di oltre 4mila euro. Quando Abbanoa ha sospeso la fornitura d'acqua, la cliente ha fatto ricorso.

"L'interessato ha agito o resistito in giudizio con mala fede o colpa grave", scrivono i giudici del Tribunale nella sentenza che ha anche revocato il gratuito patrocinio alla donna. Per la morosa, oltre ai 4mila euro da restituire ad Abbanoa, se ne aggiungono dunque 1500 di spese legali.

Al momento dello slaccio, spiega Abbanoa, "la cliente aveva scelto le vie legali invece di regolarizzare la propria posizione con le numerose formule di agevolazioni a disposizione dei morosi".

"Sussiste nella reclamante - scrivono ancora i giudici - la piena consapevolezza dell'infondatezza delle pretese, posto che ha omesso di provvedere al pagamento dei consumi idrici persino per il periodo di tempo in cui ha pacificamente posseduto l'immobile".

Ha agito in mala fede dunque, di qui la legittimità dello slaccio e la revoca del patrocinio gratuito.

(Unioneonline/L)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • user214759 25/08/2018 16:27:25

    Fingere di esser furbi non porta a nulla di buono, specie ai disonesti.