Cronaca » Cagliari

Multe fino a 500 euro per chi vende bevande in lattina e vetro durante le partite del Cagliari

Giovedì 23 Agosto alle 12:51


Una partita del Cagliari alla Sardegna Arena

Divieto di vendita per asporto di bevande - alcoliche e non - in lattine e contenitori di vetro nelle aree vicine alla Sardegna Arena in occasione delle partite del Cagliari.

È l'ordinanza 49, approvata questa mattina dal sindaco Massimo Zedda.

Il divieto è valido in occasione di tutte le partite di calcio disputate a Cagliari, sia quelle di campionato che quelle di Coppa Italia.

L'arco temporale va dalle due ore antecedenti l'inizio delle partite alle due ore successive al triplice fischio finale.

Vincolati all'obbligo sono tutti gli esercizi commerciali - ambulanti compresi - che operano nelle seguenti strade: via Pessagno, da Ponte Colombo a Ponte Vittorio; viale San Bartolomeo, da Ponte Vittorio a Circonvallazione Sud; Circonvallazione Sud da Viale San Bartolomeo a Ponte Colombo e in tutto il territorio circoscritto da queste vie.

Previste sanzioni da 25 fino a 500 euro per chi viola il divieto.

(Unioneonline/L)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • be 23/08/2018 19:00:49

    vale anche dentro lo stadio
  • Pietropaolo2 23/08/2018 16:46:53

    E' semplice fare le ordinanze. Siamo pieni di norme, regolamenti, ma abbiamo capito che son perlopiù valide solo sulla carta, sino a quando mancherà la volontà di fare prevenzione, controlli costanti e sanzioni reali. Vedi ad esempio i parcheggiatori abusivi per i quali nullla è stato fatto nonostante siano sotto gli occhi di tutti. Un pò come la farsa della necessità di visto d'ingresso + passaporto per l'ingresso in italia degli extracomunitari. Basta infatti sbarcare nottetempo a Porto Pino.