Cronaca » Terralba

Febbre del Nilo in Sardegna
Due persone in Rianimazione

Giovedì 23 Agosto alle 17:00 - ultimo aggiornamento Venerdì 24 Agosto alle 10:04


L'interno dell'ospedale San Martino di Oristano

Sono stati accertati due casi di Febbre del Nilo in provincia di Oristano. Il virus della West Nile disease, trasmesso dalla zanzara, ha colpito due persone anziane: un uomo di 84 anni originario di Tramatza e uno di 72 che vive nella penisola, ma trascorre molto tempo nel Terralbese.

I due sono stati ricoverati all'ospedale San Martino a metà agosto con sintomi riconducibili alla West Nile Disease.

Dalle analisi sul fluido cerebrospinale dei pazienti condotte dal policlinico di Monserrato, centro di riferimento regionale per i test di laboratorio sulla malattia, è arrivata la conferma della diagnosi.

Il settantenne è attualmente ricoverato in rianimazione a Oristano, mentre quello più anziano è stato trasferito con l'elisoccorso all'ospedale Santissima Annunziata di Sassari, ove è ricoverato in rianimazione.

Entrambi, come è stato appurato dall'indagine epidemiologica condotta dai medici del Servizio di Igiene Pubblica della Assl di Oristano, hanno contratto il virus attraverso la puntura di zanzara, insetto vettore, capace cioè di trasmettere la malattia da animali infetti (uccelli migratori o stanziali) all'uomo.

Il Dipartimento di Prevenzione della Assl di Oristano ha già inviato ai rispettivi comuni di provenienza dei due pazienti la proposta di adozione di tempestive misure per la prevenzione e il controllo della malattia.

Valeria Pinna

 
immagine simbolo (foto ansa)
Febbre del Nilo: cos'è e come prevenirla

 
Febbre del Nilo, quarta vittima in Veneto

 
Febbre del Nilo, zanzare infette ad Alghero. L'Assl: "Nessun caso sospetto"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

12 commenti

  • lucia92 24/08/2018 10:26:08

    Che bello leggere i commenti di chi ha studiato nell'Università della vita ma si permette di controbattere a studi scientifici e a pareri medici. Non sono mai usciti dalla loro Provincia ma conoscono le problematiche dei flussi migratori dall'Africa. Ormai basta Google e tutti si sentono medici, scienziati, ingegneri, avvocati... Siete troppo intelligenti e immagino anche quale partito abbiate votato :)
  • maman-ti 24/08/2018 10:18:11

    dadaolta, le migrazioni di essere umani, se a quello ti riferivi, non centrano. Gli insetti migrano anche loro con i mezzi di fortuna che trovano, e con molta probabilità la zanzara arriva dall'Africa. Anche "perchè" in Sardegna il Nilo non c'è. In più hai costretto user220170 (proverò a scrivere col suo stile) ad un bla-bla asettico al netto dello sviluppo di neurasi, dopo aver testato un campione derivato angolare, e dovendolo poi illustrare in un diagramma ;))
  • Lombroso 24/08/2018 10:09:37

    Il virus è diffuso in Africa, Asia occidentale, Europa, Australia e America; alberga soprattutto negli uccelli ma anche in cavalli, cani, gatti, etc e può essere trasmesso all'uomo in seguito alla puntura di una zanzara (ecco perché la zona dell'oristanese è quella endemica in Sardegna). Non se ne conosce la diffusione perché solo 1% degli infetti mostra sintomi neurologici mentre il resto o è asintomatica o presenta sintomi aspecifici.Non esiste terapia specifica; è fondamentale la prevenzione.
  • drugo 24/08/2018 09:32:24

    dadaolta & blackberry la fiera del nulla
  • blackberry 24/08/2018 06:46:04

    Un virus tipico Africano .... come sarà mai arrivato qui in Sardegna? Saranno le zanzare "migratrici" ...
  • blackberry 24/08/2018 06:43:10

    Un virus tipico Africano .... chissà come sarà mai arrivato qui in Sardegna. Saranno le zanzare "migratrici" ....
  • dadaolta 24/08/2018 00:26:34

    @user220170 In questi tempi digià infami, perché scrivi "perchè"? Anzi, perché scrivi? :-)))))
  • user222047 23/08/2018 23:02:17

    Dadaolta riprova a commentare dopo aver sostenuto l'esame di igiene e di microbiologia. Per adesso su queste materie nella pagellina ti mettiamo zero spaccato. Vorrei anche aggiungere che hai le potenzialità ma non ti applichi, ma non sono mai stato bravo a mentire.
  • user220170 23/08/2018 20:10:20

    @dadaolta: Commenti come il tuo sono la sintesi perfetta dei tempi infami che viviamo. Una povertà di cognizione di causa associata ad una bieca paura dovuta ad una inspiegabile tendenza al complottismo basato su nessuna evidenza di dati o fatti constatabili. Dulcis in fundo un uso scellerato del caps lock per sottolineare concetti totalmente campati in aria, per essere gentili. Della punteggiatura nemmeno parlo perchè lo scempio è sotto gli occhi di tutti.Ti compatisco e ti auguro buona fortuna
  • arpier 23/08/2018 18:03:59

    Disinfettare signori... Disinfettare!!!!