Cronaca » Sant'Antioco

Presa a roncolate dal marito: proposta medaglia per i due soccorritori di Sant'Antioco

Mercoledì 22 Agosto alle 13:06 - ultimo aggiornamento alle 13:42


L'incontro al comune con il sindaco, i carabinieri, la vittima del tentato omicidio e i due eroi

Il comune di Sant'Antioco ha proposto al ministero dell'Interno di concedere la Ricompensa al Valore Civile a Daniele Protopapa e Giuseppe Pau, per "il gesto di coraggio e alto senso civico" compiuto dai due giovani che il 17 luglio scorso, in piazza Umberto, con il loro intervento hanno salvato la vita di una donna 66enne, che il marito Antioco Tardini (oggi accusato di tentato omicidio) stava prendendo a roncolate.

Questa mattina il sindaco di Sant'Antioco Ignazio Locci, assieme al maresciallo dei carabinieri Antonio Manicone, ha incontrato la vittima dell'aggressione - Maria Teresa Garia - e i due giovani.

"Quello accaduto il 17 luglio scorso è un fatto gravissimo - è il commento del primo cittadino - che non può essere cancellato in nessun modo. Si tratta di tragedie che non finiscono con le dimissioni dall'ospedale, ma ci rasserena sapere che la signora oggi stia meglio e abbia potuto incontrare i suoi soccorritori. Nella nostra comunità ci sono persone che non girano la testa da un'altra parte e trovano il coraggio di intervenire, mettendo a rischio la propria vita".

Daniele Protopapa è nato a Patù (Lecce) ed è sottoufficiale della Guardia Costiera, Giuseppe Pau è un cittadino antiochense. Si trovavano sul luogo dell'accaduto per caso, e non hanno esitato a intervenire, nonostante la pericolosità della situazione. Non fosse stato per loro l'aggressione di Antioco Tardini si sarebbe trasformata nell'ennesimo femminicidio.

Per questo il sindaco e il maresciallo Manicone hanno proposto la concessione della Ricompensa al Valore Civile per i due giovani. Tutta la documentazione è stata trasmessa alla Prefettura: "Siamo certi che ci siano tutti i presupposti per concedere l'encomio civile ai due ragazzi: è una riconoscenza che di fatto vale poco, ma che ha un infinito valore morale".

La Ricompensa al Valore Civile è concessa per premiare atti di eccezionale coraggio e virtù civica e per segnalarne gli autori come degni di pubblico onore. Materialmente consiste in una Medaglia d'oro, d'argento o di bronzo e in un attestato di pubblica benemerenza.

(Unioneonline/L)

LA TESTIMONIANZA DI UNO DEGLI EROI - VIDEO

LA VICENDA

 
i primi soccorsi alla donna ferita (foto fabio murru)
Colpi di roncola alla moglie: choc in piazza a Sant'Antioco

 
la donna soccorsa dal 118
Sant'Antioco, roncolate in piazza alla moglie: aveva chiesto il divorzio

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • sadam 23/08/2018 09:30:20

    Ogni tanto anche belle notizie , onore alle due persone!!!!
  • rosalux 22/08/2018 21:57:12

    Una lodevole iniziativa. Affrontare un energumeno e togliere dalle sue grinfie una povera donna, salvandola da morte certa, non è da tutti. I due ragazzi hanno dimostrato un grande coraggio e una grande umanità. Spero che il loro atto venga premiato.