Cronaca

La testimonianza choc di un sardo: "Salvo per miracolo"

Martedì 14 Agosto alle 16:22 - ultimo aggiornamento Mercoledì 15 Agosto alle 07:27


Davide Capello

Fra le prime testimonianze dall'immane tragedia di Genova c'è quella del nuorese Davide Capello, portiere e bandiera del Legino, squadra di promozione ligure, classe 1984.

Davide, che lavora a Savona come vigile del fuoco e in passato ha vestito i colori del Cagliari, si trovava sul ponte con la propria auto al momento del crollo, e dopo un volo di decine di metri è miracolosamente uscito illeso dalle macerie.

"Ero con la mia auto su quel ponte - ha raccontato raggiunto al telefono dai giornalisti - l'ho percorso tante altre volte. Ero da solo. Ho sentito un forte boato e la mia vettura è precipitata. Sono rimasto incagliato forse ad un traliccio, non so bene cosa sia successo. So soltanto che sono riuscito a uscire grazie a delle persone che mi hanno aiutato e a mettermi in salvo. Scioccante, mi sono spaventato tantissimo. Se mi sono salvato è stato un miracolo".

"Ho visto la strada che andava giù - ha concluso - sembrava un film allucinante. Una tragedia".

(Unioneonline/v.l.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

4 commenti

  • sardotoni 15/08/2018 09:45:35

    Ma i sardi sono veramente dappertutto !!
  • isaruttas 14/08/2018 19:18:38

    tragedia annunciata ma come si fa a tenere un ponte in quelle condizioni.
  • isaruttas 14/08/2018 19:16:25

    tragedia annunciata?
  • pinofadda 14/08/2018 16:58:51

    Per me che risiedo in Piemonte dal 1964, quel ponte era il segno che eravamo vicini al porto di Genova, la prima meta prima del ritorno in Sardegna.