Cronaca » Provincia di Genova

Genova, crolla viadotto
"Decine di vittime"

Martedì 14 Agosto alle 12:11 - ultimo aggiornamento alle 22:27


Tragedia a Genova: un pezzo del viadotto Pontedera, noto come ponte Morandi, è crollato nel tratto terminale dell'autostrada A10.

Una trentina di auto e tre tir i mezzi coinvolti.

Le informazioni sono molto frammentarie, la Protezione civile parla di 20 vittime, la Regione Liguria di 26 morti (di cui una persona morta in sala operatoria e altre due estratte prive di vita dalle macerie), mentre secondo i vigili del fuoco i morti accertati sarebbero almeno 35, fra cui un bambino, e 16 i feriti. Alcuni di essi sono in gravi condizioni.

Il tweet della Regione Liguria

Una decina sarebbero invece i dispersi.

Nelle ultime ore quattro persone sarebbero state estratte vive dalle macerie.

"Temiamo che il numero delle vittime e dei feriti sia destinato ad aumentare perché sono ancora in corso le operazioni di rimozione dei detriti della parte del ponte caduto", ha dichiarato il capo del dipartimento della Protezione civile Angelo Borrelli.

I soccorsi (foto Ansa)
I soccorsi (foto Ansa)

L'ipotesi è quella di un cedimento strutturale, avvenuto attorno alle 11.50 e causato anche dalle piogge torrenziali che hanno colpito la città ligure nelle scorse ore. Lungo l'autostrada si è scatenato il panico tra gli automobilisti rimasti bloccati sulla carreggiata nel tratto prima del crollo.

Ponte Morandi è uno dei più noti della città, quello su cui scorre il tratto terminale della A10, in zona Sampierdarena.

Intanto, mentre domani la regione ligure chiederà ufficialmente lo stato di emergenza, la Procura di Genova ha aperto un fascicolo per disastro colposo e omicidio colposo plurimo.

Il ponte crollato (foto Ansa)
Il ponte crollato (foto Ansa)

Un testimone oculare, intervenuto in diretta su Skytg24, parla di uno scenario apocalittico. "Contiamo personalmente almeno otto o nove auto coinvolte, due tir. Il ponte, chiamato a Genova anche ponte di Brooklyn per la similarità con quello di New York, è letteralmente collassato su se stesso".

Sul posto vigili del fuoco, ambulanze e forze dell'ordine. ''Sono state attivate - twittano i Vigili del Fuoco - le squadre Usar e le unità cinofile'', specializzate nella ricerca di persone sotto le macerie.

"Sto seguendo con la massima apprensione ciò che è accaduto a Genova - il tweet del ministro Danilo Toninelli - e che si profila come immane tragedia. Siamo in stretto contatto con Autostrade e stiamo andando sul luogo con il viceministro Rixi. La mia vicinanza totale in queste ore alla città".

MATTARELLA: "DISGRAZIA SPAVENTOSA E ASSURDA" - Nel pomeriggio sono arrivate anche le parole del presidente della Repubblica Sergio Mattarella: "È una catastrofe quella che ha colpito Genova e l'Italia intera. Su persone e famiglie inermi si è abbattuta una disgrazia spaventosa e assurda".

"Il primo pensiero - mio come di tutti gli italiani - va alle vittime, ai feriti, alle sofferenze e alle angosce dei loro familiari. A quanti oggi piangono per i loro cari, desidero esprimere il più sentito cordoglio, la mia vicinanza e, insieme, la solidarietà della

Repubblica", ha detto ancora il Capo di Stato, che ha ringraziato per il loro lavoro "coloro che sulle strade, tra le macerie, negli ospedali si sono immediatamente prodigati e tuttora continuano a lavorare in condizioni di difficoltà, per salvare vite e per recuperare i corpi di chi è stato travolto".

LE PAROLE DI CONTE - "Una tragedia immane, perchè è veramente scioccante vedere lamiere, un ponte crollato con le vittime che sono state estratte. Adesso dovremo accertare le cause, occorrerà del tempo". Sono le parole rilasciate ai giornalisti dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dopo aver visitato a Genova il luogo dove si è verificato il crollo.

"Una tragedia del genere è inconcepibile in un sistema moderno come il nostro, in un Paese moderno, quindi dobbiamo anche cercare di capire come evitare che si possano verificare in futuro tragedie di questo genere".

Il premier ha poi speso parole di apprezzamento per "la nostra macchina dei soccorsi", che è "collaudata, encomiabile: l'impegno, la professionalità di tutti gli uomini, parliamo di mille persone, ho potuto parlare con molti di loro. Sono stati tempestivi, sono riusciti a salvare persone che sono crollate da 45 metri che erano ancora in vita e adesso sono in ospedale. Era importante venire qui - ha concluso Conte - a capire di persona che cosa è successo. Il mio pensiero commosso, a nome di tutto il governo, va alle vittime e ai loro familiari".

Il premier Giuseppe Conte giunto sul luogo della tragedia
Il premier Giuseppe Conte giunto sul luogo della tragedia

LE IMMAGINI DELLA TRAGEDIA:

LE REAZIONI DALL'ITALIA E DAL MONDO:

 
i soccorritori sul luogo della tragedia
"Dolore e cordoglio": le reazioni dall'Italia e dal mondo

LA SOLIDARIETÀ DELLA GIUNTA PIGLIARU:

 
i pompieri nel luogo del disastro (foto ansa)
Tragedia a Genova: "La Protezione civile della Sardegna pronta a dare una mano"

LA STORIA DEL PONTE:

 
il viadotto morandi a genova foto kristian hasenj ger retrofutur org
Un ponte, una storia: un simbolo della città

LE PRIME FOTO:

(Unioneonline/L)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

37 commenti

  • ziaCAGLIARI 01/09/2018 13:16:34

    EQUILIBRIO ALTERATO – La manutenzione sbagliata del ponte, fatta di sostituzione dei tiranti in una sola parte, ha alterato l’equilibrio stabilito in fase di progetto, rendendo il ponte più rigido e più pesante in una zona. Le oscillazioni naturali del ponte con tiranti, venivano ridotte in una parte, e fatte scaricare nell’altra frazione del ponte. Così tutte le oscillazioni naturali gravavano solo in una zona, senza distribuirsi e diradarsi, attenuarsi. Una manutenzione colpevole.
  • ziaCAGLIARI 16/08/2018 14:00:39

    Basta fare la scuola usando INTERNET, lasciando gli studenti a casa, e avremo un traffico genovese ridotto ad un terzo. Ma questo provvedimento non porta “TOSATURA” ai partiti che usano applicare “percentuali” su ogni appalto aggiudicato. Un politico ha una forma mentale che lo spinge a prendere solo provvedimenti utili al proprio partito e non a beneficio della collettività. Nel 2018 si può fare scuola a distanza, ma questi pensano a come costruire nuovi edifici. ziaCAGLIARI
  • misteriosum 15/08/2018 12:23:19

    thefuture, Allora non ci siamo capiti....in quella strada transitavano milioni di tir e autoveicoli,e piú della metá delle merci provenienti dal porto di genova.Dunque non solo era di importanza vitale per genova, ma per tutta l'Italia.Io rimango del parere che per decongestionare il traffico la strada parallela andava fatta ,e visto che era un'opera di importanza Nazionale, anche a costo di abbattere quelle case.
  • ziaCAGLIARI 15/08/2018 11:09:01

    il CALCESTRUZZO ARMATO dura più di 150 anni, ma se si adopera sabbia di fiume. Usando sabbia di mare, le cose cambiano notevolmente. Un ponte con progettazione ardita andrebbe monitorato con rilevazione continua di SENSORI DI POSIZIONE, perché basta lo spostamento di un qualsiasi punto di equilibrio per danneggiare tutto l’equilibrio della costruzione. Un pilastro centrale strappato da un peso eccessivo dimostra che la manutenzione è stata sbagliata e i controlli inefficaci. ziaCAGLIARI
  • ziaCAGLIARI 15/08/2018 10:04:14

    POLITICI OPPORTUNISTI – Dopo aver accumulato un DEBITO PUBBLICO di proporzioni gigantesche, ora dobbiamo sorbirci un MINISTRO DELL’INTERNO, Salvini, che scarica sull’Europa le colpe di mancati controlli sulla nostra rete autostradale, sul territorio che frana, sull’edilizia mai antisismica,ed altre amenità. Caro politico fazioso Salvini, in Europa i ponti non crollano e i conti pubblici sono migliori dei nostri, segno che i politici esteri sono persone serie e non dediti alla chiacchiera.
  • ziaCAGLIARI 15/08/2018 09:48:15

    STRADE PERICOLOSE - Quest'anno i corridori del GIRO D'ITALIA si rifiutarono di correre nelle strade del Centro di Roma segnalando a tutti la pericolosità delle nostre strade. A Roma, la Capitale d'Italia, gli asfalti si squagliano d'estate lasciando l'impronta degli automezzi; alcune strade nuove e di massima percorrenza hanno cartelli di divieto di circolazione in caso di pioggia, per allagamenti. Abbiamo un VIADOTTO DELLA MAGLIANA che ogni 10 metri fa sentire ruote che sbattono su gradini...
  • thefuture 15/08/2018 07:11:00

    Misteriosum, e facevano bene a bloccare una porcata immane sopara delle case abitate. 440 sfollati.e.11.palazzi inagibili. In primo luogo doveva essere chiusa cosi come detto da tanti professionisti.
  • KKotik 15/08/2018 06:40:58

    Dolore e tristezza vanno ai morti e a chi hanno lasciato, con la solidarietà e l'incoraggiamento verso chi sta lavorando per scavare tra le macerie. Nessuna solidarietà verso chi ha - pur se involontariamente - reso possibile il crollo del ponte, con i mille risibili ostacoli della burocrazia fomentata da chi ritiene sufficiente dire no invece che 'fare'.
  • Antoniu 15/08/2018 00:34:19

    ridicoli i commentatori che puntano l'indice verso il M5S. Anni di gestione PD e PdL dove non si è fatto che parlare di Tav e ponte sullo stretto di Messina, quando invece bisognava provvedere alla amministrazione ordinaria delle cose. E voi che fatte: puntate l'indice al M5S in un disperato quanto ridicolo tentativo di fuorviare il pensiero comune. Quello che è avvenuto è gravissimo e voi del PD e PdL ne siete pienamente colpevoli.
  • dibol 14/08/2018 22:41:49

    Complimenti al comitato no gronda!!! Insieme ai: no tav, no tap, no vax Ormai no tutto... Basta essere contro e va bene tutto