Cronaca » USA

Giardiniere si ammala di tumore, Monsanto dovrà risarcirlo per 289 milioni di dollari

Sabato 11 Agosto alle 08:46 - ultimo aggiornamento alle 11:40


Il tribunale di San Francisco ha condannato Monsanto - multinazionale attiva nel settore dei prodotti per l'agricoltura - a risarcire per 289 milioni di dollari Dewayne Johnson, un giardiniere 46enne che ha fatto causa alla società dichiarando che l'esposizione a uno dei suoi pesticidi gli avrebbe provocato il cancro, ora in fase terminale.

Il giudice ha motivato la sentenza sostenendo che l'azienda non avrebbe informato in modo adeguato la clientela sui rischi del glifosato.

Il portavoce della Monsanto, Scott Partridge, ha già annunciato che la società ricorrerà in appello.

Johnson, custode di alcuni edifici scolastici californiani, impiegava abitualmente l'erbicida nello svolgimento del suo lavoro.

Nel 2014, a 42 anni, ha sviluppato un'eruzione cutanea, in seguito alla quale gli era stato diagnosticato un linfoma non-Hodgkin.

Secondo i legali della multinazionale, invece, quel tipo di tumore impiegherebbe anni per manifestarsi.

Negli Stati Uniti sono oltre 5mila le denunce presentate da persone che sostengono che i pesticidi del colosso abbiamo causato danni alla loro salute.

(Unioneonline/F)

 
Talco causava il cancro: Johnson & Johnson condannata a pagare 4,7 miliardi di dollari

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • robivait 11/08/2018 10:35:32

    Almeno negli USA i tribunali prendono delle posizioni, se fosse successo qui in Italia, sibfa in tempo a morire 4 volte prima che si concluda un processo del genere.....