Cronaca

Ragazza sarda spara da un ponte a pochi metri dalla folla: terrore a Rimini

Giovedì 09 Agosto alle 20:56


Il ponte di Tiberio a Rimini

Fuori di sé, ha tirato fuori una pistola e ha iniziato a sparare, scatenando il panico tra la folla.

Poi il tempestivo intervento della polizia, che l'ha bloccata e arrestata prima che potesse accadere il peggio.

Protagonista in negativo della vicenda, una 25enne di origine sarda residente a Rimini.

Proprio la città romagnola è stata teatro della vicenda.

Qui, secondo quanto riferito dalla stampa locale, la giovane, che testimoni hanno riferito "in stato di alterazione" forse da alcol, è salita sul centralissimo ponte di Tiberio, estraendo l'arma, risultata vera e rubata nella zona di Modena, e ha cominciato a premere il grilletto, mirando verso l'acqua del fiume sottostante.

Gli spari, almeno tre, sono stati uditi da decine di passanti, che in quel momento affollavano la zona, dove, tra l'altro, era in corso una sorta di "notte bianca" dedicata allo shopping.

Dopo le numerose chiamate al 113, con qualcuno che ha anche evocato l'attentato, sul posto sono intervenute le forze dell'ordine.

La 25enne è stata disarmata e bloccata e ora si trova rinchiusa nel carcere di Forlì.

Sull'accaduto sono state avviate indagini per capire i motivi del gesto, come la giovane è entrata in possesso dell'arma e se al momento del fattaccio fosse in compagnia di qualcuno.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • cagliarese 10/08/2018 14:45:21

    un pò come gli attentatori diversamente europei "depressi" che si fanno esplodere o falciano i pedoni.la ragazza urlava forse "no potho reposare" o cose cosi' in dialetto forse? allora non si era integrata e andrebbe curata.non bisogna fare di ogni erba un fascio,no?
  • user0000001 10/08/2018 09:20:14

    sono sempre gli immigrati che commettono reati. Tutti i sardi sono delinquenti e aggressivi! Noi continentali siamo stanchi di accogliere questi delinquenti. Aiutiamoli a casa loro! (questo il livello medio dei commenti di questo giornale)
  • Utente_US 09/08/2018 22:55:38

    sti polacchi..