Cronaca » Israele

Israele e i dubbi sulla legge dello "Stato-nazione del popolo ebraico"

Mercoledì 08 Agosto alle 16:29


Uno striscione contro il Premier israeliano Netanyahu. (Foto Ansa)

Sono passate solo poche settimane da quando il Parlamento israeliano ha votato a maggioranza la legge che definisce il Paese come "Stato-Nazione del popolo ebraico" e le polemiche interne non accennano a spegnersi.

Proprio per oggi era stata richiesta la convocazione di una sessione speciale della Knesset da parte dell'opposizione, per ridiscutere la legge, alla presenza del Premier Benjamin Netanyahu, in uno dei momenti più difficili del suo mandato e sotto inchiesta per tre presunti casi di corruzione.

E l'iniziativa politica viene dopo gli appelli depositati dalle forze di opposizione alla Corte Suprema e i cortei della società civile, preoccupata per gli effetti di una legge che ha il sapore di una provocazione, in un Paese in cui convivono a fatica tante realtà religiose diverse e minoranze non solo arabe, e in cui ogni miccia può far scoppiare la violenza.

(Unioneonline/b.m.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • LAPUA338 09/08/2018 06:25:10

    Chiediamoci su cosa si basa quest ideologia con annessi crimini..