Cronaca » Provincia di Torino

Malagò: "Per Daisy è a rischio la partecipazione agli Europei"

Mercoledì 01 Agosto alle 15:42 - ultimo aggiornamento alle 16:24


Daisy Osakue (foto Ufficio stampa Fidal)

Sono "fortemente a rischio" gli Europei di atletica leggera di Berlino per Daisy Osakue, l'atleta di origini nigeriane contro cui è stato violentemente scagliato un uovo per le strade di Moncalieri (Torino) due giorni fa.

A dirlo è il presidente del Coni, Giovanni Malagò.

Daisy, primatista italiana under 23 nel lancio del disco, ha subito una lesione all'occhio. E più precisamente, come si legge nel responso trasmesso dal settore sanitario della Fidal: "Abrasione ed edema retinico importante all'occhio sinistro post traumatico, trattata dallo Specialista con terapia antibiotica e corticosteroidea per via locale e sistemica".

"Per la sua problematica all'occhio deve usare una dose di cortisone che - ha aggiunto Malagò al termine della Giunta del Coni - malgrado ci sia la possibilità di avere esenzioni, è in quantità talmente eccessiva che non le potrebbe avere".

Una decisione definitiva sarà presa il prossimo venerdì.

"Quanto accaduto - ha aggiunto Malagò - è un fatto estremamente grave, da disprezzare".

Non è chiaro se chi ha colpito Daisy lo abbia fatto esclusivamente per il colore della sua pelle. La Osakue, infatti, è solo l'ultima vittima dei "lanciatori di uova" a Moncalieri.

(Unioneonline/D)

 
daisy osakue all uscita dall ospedale
Torino, atleta aggredita: "Colpa del mio colore"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

8 commenti

  • Chiara_71 01/08/2018 23:57:28

    @user219559, esatto non si dovrebbe discriminare né in un senso né in un altro invece nella speranza di screditare il governo si sta creando una campagna mediatica enfatizzando anche eventi non gravi e tacendone altri di proporzioni maggiori. Non mi pare che chi governa stia buttando benzina sul fuoco dal momento che intervenendo anche su questo caso ha dichiarato di condannare la violenza a prescindere da chi la riceve. @markibb75 grazie, sono d'accordo con te, diamo le giuste dimensioni
  • user234904 01/08/2018 20:00:29

    e solamente x parlare di razzismo adesso basta se non partecipa c ene faremo una ragione, non e la fin del mondo poi manco avrebbe vinto, tutto fumo questo razzismo manovrata dal PD perdente
  • 223rem 01/08/2018 19:22:40

    e che me ne fre...
  • markibb75 01/08/2018 18:43:13

    Brava Chiara...se dovessimo parlare di tutte le uova che hanno preso persone bianche o diversamente nere in faccia , riempiremo pagine e pagine si giornali, perciò non ê il caso fermiamoci quando.
  • user219559 01/08/2018 18:27:13

    La vera discriminazione si commette dividendo le vittime in "bianche" e "nere": sono tutte vittime senza differenze. Che poi adesso si enfatizzi questo caso, vuoi perché la vittima è un'atleta, vuoi perché ha la pelle nera, è perfettamente naturale, visti gli episodi incresciosi degli ultimi giorni che, piaccia o no, costituiscono un segnale preoccupante. Chi governa dovrebbe fare in modo di placare gli esagitati, anziché buttare benzina sul fuoco.
  • Chiara_71 01/08/2018 17:56:49

    "Non è chiaro se chi ha colpito Daisy lo abbia fatto esclusivamente per il colore della sua pelle. La Osakue, infatti, è solo l'ultima vittima dei "lanciatori di uova" a Moncalieri." Attenzione che gli specchi sono scivolosi. In ogni caso, in bocca al lupo alla ragazza, lo ripeto, non esiste essere bersagliati senza motivo in strada, ma il razzismo c'entra solo nel momento in cui si da' attenzione a lei e non alle altre vittime bianche. Questa si' e' discriminazione
  • markibb75 01/08/2018 17:50:25

    Si sta enfatizzando un poc' troppo questa storia, quello che le ê successo è accaduto anche a altre persone dalla pelle biancaneve, perciò ci darei un taglio che dite... Stop
  • nur 01/08/2018 16:21:27

    Risulta iscritta al pd, parenti sindacalisti.... mi pare si stia cavalcando gratuitamente la motivazione razziale