Cronaca » Provincia di Torino

Marchionne, l'ultima battaglia
Al Lingotto i top manager di Fca

Lunedì 23 Luglio alle 07:54 - ultimo aggiornamento alle 16:42


Sergio Marchionne

Da Zurigo non arrivano notizie ufficiali, la clinica in cui da giugno è ricoverato Sergio Marchionne - le cui condizioni sono state definite "irreversibili" - rifiuta anche di confermare di avere un paziente con quel nome. Ma le parole di John Elkann e quella lettera inviata ai dipendenti di Fca lascia poco all'immaginazione: "Sergio non tornerà" ha scritto.

Ma oggi è una giornata cruciale per Fca perché al Lingotto di Torino si svolge la consueta riunione con i 20 top manager del gruppo, che riferiscono al nuovo ad, Mike Manley, e preparano l'agenda per le prossime attività.

Il vertice, che dura due giorni, non ha una sede fissa ma itinerante e la tappa di Torino era già in programma.

Manley quindi avrà l'occasione per conoscere meglio i suoi collaboratori, che faranno anche il punto sotto ogni profilo economico. Trattandosi di un incontro interno non è prevista una conferenza stampa, mentre la prima uscita pubblica per il nuovo ad è prevista per mercoledì, con l'approvazione dei conti relativi al secondo trimestre 2018.

La seconda tappa importante di oggi riguarda poi la prova dei mercati per Fca, la prima dopo la diffusione del peggioramento delle condizioni di Marchionne e la nomina del suo sostituto.

(Unioneonline/s.s.)

FCA IN BORSA:

 
sergio marchionne ricoverato a zurigo in condizioni irreversibili
Fca, flessione di oltre il 4% dopo la notizia di Marchionne

LE NOMINE:

 
mike manley
Fca, a Manley la carica di responsabile Emea ad interim

GRANDE STEVENS:

 
grande stevens presidente onorario della juventus
Marchionne, Grande Stevens: "Tradito dalla sigaretta"

***

 
sergio marchionne
Fca, Marchionne a Zurigo. "È in condizioni irreversibili"

 
john elkann e sergio marchionne
La lettera di John Elkann: "È stato il migliore ad"

 
sergio marchionne e john elkann
Il manager col maglioncino che ha salvato la Fiat

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

8 commenti

  • tore1 23/07/2018 22:25:47

    Le spese con la gestione fca sono due cose distinte e separate. Parli della wv quando l azienda era in crisi gli operai per non fare licenziamenti si sono ridotti l orario di lavoro e parli di due aziende comletamente diverse una é solida e non ha problemi l altra in crisi perenne.
  • sonchry 23/07/2018 19:37:45

    tore1, che dici? guarda che fiat è morta e sepolta. Marchionne ha preso i pochi utili della fiat e poi ha creato FCA con sede legale ad Amsterdam, fiscale a Londra e conti sparsi in simpatiche isole caraibiche...in italia ha lasciato solo gli schiavi, coloro che gli hanno anche permesso di aggirare i contratti nazionali di categoria, cosa che negli USA gli hanno impedito sia i sindacati che Obama. Detto questo è un uomo che sta molto male ed in quanto tale degno di umana e Cristiana compassione
  • 7965giuseppe 23/07/2018 17:34:23

    tore1, vorrei risponderti a valanga con tanti esempi e fatti veri, ma nn è possibile qui. Ti chiedo: ma sei così sicuro che ha fatto il bene degli operai? Ti dico solo: alla Wolkswagen (in Germania e a parte gli scandali noti) gli operai lavorano dignitosamente, guadagnano bene e ricevono anche premi di produzione.... A Torino gli operai fiat hanno protestato per le spese pazze per Ronaldo e non un cent di aumento per loro. Che ne pensi?
  • tore1 23/07/2018 16:29:09

    7965giuseppe, se l'azienda è sana e lavora certo che ha fatto anche il bene degli operai assunti dai datori di lavoro che hanno avuto fiducia in lui. Se non fosse stato per lui la fiat in quel periodo sarebbe fallita e gli operai a CASA. Ha lavorato per i proprietari ma anche per tutti gli operai. Ce ne vorrebbero tante di queste persone decise e competenti, e non solo nelle aziende private ma anche e sopratutto al governo, sicuramente l'italia avrebbe funzionato nel modo giusto.
  • fragolino17 23/07/2018 15:53:35

    Meriti,meriti,meriti,....Però quello spietato sarcasmo che sempre ha avuto nei confronti del mondo ITALIA, non è mai andato giù a nessun italiano,operai compresi(sic)..Ora,che si sta per concludere il suo ultimo viaggio,ne dovrà rendere conto a QUALCUNO che lassù lo aspetta....
  • moreover 23/07/2018 15:19:20

    Buon viaggio, Sergio. Hai fatto il bene dell'azienda, di tutti gli operai americani e della gran parte di quelli italiani. E' rimasta una residua parte di operai insoddisfatti, quelli guidati da un certo Landini, colui che pronosticava il tuo fallimento, scomparso poi dai radar quando ha appurato che le tue scelte erano quelle vincenti. Spero che il tuo successore Mike Manley segua il percorso che tu hai tracciato.
  • user0000001 23/07/2018 14:24:43

    A tutta questa gente di Fca non frega nulla dell'uomo Marchionne, a loro interessano solo le reazioni della borsa alle notizie sulle sue condizioni di salute. Diciamo che ognuno raccoglie cio' che semina... L'unica cosa che mi lascia perplesso e' tutto questa concentrazione mediatica sulle condizioni di salute di un uomo come tanti.
  • 7965giuseppe 23/07/2018 13:01:08

    Buon viaggio, Sergio. Non hai fatto il bene degli operai....