Cronaca » Provincia di Sassari

Vertenza portierato, la richiesta di aiuto da parte di 50 lavoratori del Sassarese

Domenica 22 Luglio alle 10:52


Sono rimasti senza lavoro a causa del cambio appalto del servizio di vigilanza e portierato nelle postazioni dell'Azienda ospedaliero universitaria e dell'Ats di Sassari e provincia: si tratta di 50 dipendenti, padri di famiglia e in gran parte monoreddito.

"Una situazione di stallo assurda - ricordano in una nota - non siamo stati assorbiti dalle aziende entranti e, inspiegabilmente, non veniamo licenziati dall'azienda uscente, non dando la possibilità di ricorrere agli ammortizzatori sociali e continuando a non pagare gli stipendi arretrati e correnti, lasciandoci in ferie ad oltranza per mancanza di commesse in cui impiegarci".

La vicenda viene seguita dal consigliere regionale Antonello Peru, spiegano i lavoratori che, con una delegazione, sono stati ascoltati dalla II Commissione lavoro.

Ma loro, concludono, aspettano "con ansia" la risoluzione della situazione che sta mettendo in difficoltà decine di famiglie.

(Unioneonline/s.s.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • Giano 22/07/2018 12:06:59

    Sembra una situazione gestita dalla Fornero, quella che sbagliò i calcoli sulla previdenza e creò la categoria degli "esodati" (una specialità tutta italiana, come la pizza, che tutto il mondo ci invidia); lavoratori che da un giorno all’altro si sono ritrovati senza lavoro, senza stipendio e senza pensione. Forse non si può dire, ma la spiegazione è una sola: la stupidità umana (caratteristica che abbonda specie nella pubblica amministrazione).