Cronaca » Cagliari

Peculato, condannato l'ex consigliere regionale Antonello Liori

Giovedì 19 Luglio alle 13:58 - ultimo aggiornamento alle 16:01


Antonello Liori dopo la sentenza

Tre anni per peculato nell'inchiesta sui fondi ai gruppi: è la condanna inflitta a Cagliari dalla gup Ermengarda Ferrarese all'ex consigliere regionale Antonello Liori di An per spese ritenute illecite pari a circa 168mila euro sostenute nella tredicesima legislatura (2004-2009).

Il pm Marco Cocco aveva chiesto 4 anni.

Liori è stato assolto per esborsi nell'ordine di circa 36mila euro, mentre la gup ha dichiarato prescritte le spese sostenute sino al dicembre 2005.

L'ex consigliere si è detto deluso e innocente. Sicuro il ricorso in Appello.

Andrea Manunza

***

 
consiglio regionale (immagine simbolo)
Fondi, ex assessore Liori in Procura. Si avvale facoltà di non rispondere

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

6 commenti

  • user236107 20/07/2018 12:20:22

    Se i miei occhi vedessero Antonello Liori che ruba qualcosa a qualcuno dubiterei dei miei occhi. E non ho mai votato per il suo partito.
  • user216429 20/07/2018 07:57:14

    Sadam Sadam Sadam prestigiatori di soldi pubblici?Ho capito in politican per fare il prestiggiatore.Ma dietro l'angolo chi c'é?La signora emenergilda Ferrarese,a buon intenditore poche parole.
  • user220048 19/07/2018 15:51:47

    Sentenze sparpagliate con ritardi tra i vari filoni. Se stanno dando pene abbastanza consistenti per cifre medie, chissà quale sarà la pena che verrà data ad un consigliere regionale di F. I. che deve rispondere per circa un milione e mezzo e che ancora non è andato a processo.
  • Sorigumaccu 19/07/2018 15:27:58

    E col ricorso in appello per quanto tempo in più interviene la prescrizione?
  • sadam 19/07/2018 15:16:41

    Ma di questi prestigiatori dei soldi pubblici, perchè non vengono mai arrestati, condannati ma non scontano nessuna pena
  • Pietropaolo2 19/07/2018 15:08:21

    Darsi innocente quando hai speso oltre 200mila euro di soldi pubblici per scopi personali, ci vuole faccia di bronzo... questo indica che non vi è alcun pentimento nè presa di coscienza della truffa perpetrata. E' proprio per questo motivo che darei il max della pena richiesta, perchè non vi è pentimento nè consapevolezza del crimine commesso.