Cronaca » VIALE POETTO

Cagliari, furti nelle case del lungomare Poetto: fermate due giovani

Martedì 17 Luglio alle 13:39 - ultimo aggiornamento alle 14:12


La refurtiva e gli strumenti utilizzati dalle due giovani

Due giovani, rispettivamente di 23 e 19 anni, sono state fermate dalla polizia perché gravemente sospettate di aver commesso diversi furti in abitazione, in concorso tra loro.

L'operazione, eseguita dalla Squadra mobile di Cagliari, ha preso piede a seguito dei furti in abitazione registrate nelle ultime settimane a Cagliari.

Gjorgjevik e Nicolov Valentina, di etnia rom, utilizzavano sempre la stessa tecnica per entrare dentro gli appartamenti.

Una piccola lastra di plastica rigida veniva inserita nell'intercapedine tra la porta blindata e il telaio di metallo, aprendo così le porte chiuse senza le dovute mandate.

L'episodio che ha portato al fermo delle due giovani è avvenuto nel pomeriggio di ieri quando un ispettore della Squadra Volante, libero dal servizio, mentre si trovava nell'area pedonale del Poetto ha notato le due ragazze a bordo di Alfa Romeo segnalata come veicolo da ricercare.

Dalle indagini è poi emerso che l'auto era stata più volte ripresa delle immagini delle telecamere posizionate nelle vicinanze delle abitazioni "visitate" dalle giovani.

Nicolov e Gjorgjevik Valentina
Nicolov e Gjorgjevik Valentina

L'ispettore ha quindi fermato le ragazze e chiesto l'intervento dei colleghi.

Al momento dell'intervento del poliziotto Nicolov Valentina ha gettato a terra un fazzoletto di carta in cui era avvolta una catena in metallo giallo recuperata dall'agente.

All'arrivo della Squadra Volante e dei Falchi è stato effettuato un controllo da cui è emerso che le donne avevano nascosto nella borsa delle banconote di dollari americani e dei pesos della Repubblica Domenicana, mentre nell'auto sono stati trovati gli "attrezzi del mestiere": un cacciavite, tre pezzi di platica rigida, dei calzini usati a come un guanto per non lasciare il segno delle impronte.

Portate negli uffici della Questura al termine degli accertamenti, le due ragazze sono state sottoposte al fermo e accompagnate nel carcere di Uta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

(Unioneonline/s.a.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

20 commenti

  • antanimax 18/07/2018 13:34:39

    Ma Salvini ci puo salvare anche dai ladri Sardi?...voi cattivisti del giovedì siete pieni di luoghi comuni
  • antanimax 18/07/2018 13:31:58

    Utente_US che differenza c'è tra un ladro di etnia rom e uno sardo?
  • antanimax 18/07/2018 13:29:53

    agli zingari le case! (cit.)
  • Utente_US 17/07/2018 23:43:22

    Scrivetelo nei titoli, non siamo tutti indovini, che sono ROM.
  • salnews 17/07/2018 22:02:58

    Fermate?! Non credo si preoccupino del fermo, nel regno di Bengodi saranno presto libere di tornare a delinquere.
  • user241794 17/07/2018 21:58:30

    Poi vendono nel mercatino dell usato... La polizia non funziona
  • Lando65 17/07/2018 20:43:11

    Questi parassiti nullafacenti dovrebbero essere allontanati dal nostro paese,immediatamente.Tolleranza zero,cosa producono? Le pensioni future?
  • tamburello 17/07/2018 20:32:47

    le care risorse della SINISTRA
  • user220191 17/07/2018 19:21:53

    magliette rosse?
  • Vic80 17/07/2018 18:35:17

    Concordo con user241661 azioni inutili!!!