Cronaca » USA

Bimba si chiude nella lavatrice e la macchina parte in automatico, tragedia sfiorata

Martedì 17 Luglio alle 19:28


La giovane mamma con il marito

La figlia si è infilata nella lavatrice e ha chiuso l'oblò, ma la macchina ha avviato - inaspettatamente - il lavaggio in automatico, nonostante non fosse stato impostato alcun programma.

Un'esperienza davvero terribile quella capitata a una mamma del Colorado, la 32enne Lindsey Mclver.

La donna, madre di tre figli, ha voluto raccontare quanto accaduto alla sua bambina per allertare tutti i genitori: il suo post su Facebook è diventato virale, è stato condiviso più di 300mila volte.

Per fortuna la bimba è salva grazie al fratellino, che ha allertato i genitori e ha consentito loro di intervenire in tempo.

La 32enne ha acquistato una lavatrice nuova e ha avvisato i bimbi di non usarla per nessun motivo al mondo: non avrebbe mai immaginato però che quella macchina si sarebbe trasformata in un oggetto pericoloso.

"Martedì mattina presto siamo stati svegliati da nostro figlio di quattro anni che piangeva e riusciva a malapena a parlare. Non capivo cosa stesse dicendo, mentre mio marito è volato giù dal letto ed è sceso al piano di sotto", racconta la donna.

Solo quando è sceso il marito Lindsey è riuscita a realizzare cosa stesse dicendo il figlio. Diceva: "Kloe. Dentro. Lavatrice".

Così si è precipitata verso la lavatrice e ha notato che iniziava a riempirsi d'acqua, senza che nessuno avesse selezionato il programma: "Siamo riusciti a fermarla e a sbloccare la porta, facendo uscire Kloe". Che, "a parte dei piccoli bernoccoli in testa e i vestiti bagnati, stava bene".

"Mettete sempre il dispositivo di sicurezza alla lavatrice", è l'avvertimento lanciato dalla donna nel post che sfiora le 320mila condivisioni.

Il post su Facebook

(Unioneonline/L)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook