Cronaca » Gran Bretagna

Regno Unito, coppia avvelenata con il gas nervino: il Novichok era in una bottiglia

Sabato 14 Luglio alle 10:01


Il gas nervino Novichock che ha ucciso una donna a Amesbury, sarebbe stato trovato dalla polizia britannica all'interno di una bottiglia.

Il piccolo contenitore sarebbe stato recuperato durante le ricerche a casa di Charlie Rowley, marito della vittima, rimasto intossicato e unico sopravvissuto.

La donna è morta domenica scorsa: aveva respirato il gas tossico nella sua abitazione di Amesbury, poco distante dalla cittadin di Salisbury in cui quattro mesi prima erano stati avvelenati con lo stesso gas l'ex spia russa Sergej Skripal e sua figlia.

La donna, 44 anni, è morta in ospedale mentre le condizioni del marito rimangono gravi.

Ora bisognerà capire come la bottiglia contenente l'agente tossico sia arrivata nell'abitazione.

(Unioneonline/s.a.)

 
gli inquirenti inglesi
Regno Unito, è morta la donna esposta al gas nervino

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • Luca_1974 14/07/2018 16:22:13

    I servizi britannici ne avranno prodotto troppo e non sapevano dove buttarlo.