Cronaca

Nel Mediterraneo senza Ong è strage di migranti: "600 morti in un mese"

Giovedì 12 Luglio alle 12:15


La nave Aquarius

Nel Mediterraneo "liberato" dalle navi delle Ong i migranti muoiono. Neonati e bambini compresi.

È quanto denuncia Medici Senza Frontiere, basandosi sui dati forniti da Unhcr, l'agenzia dei rifugiati dell'Onu.

"Oltre 600 persone, tra cui neonati e bambini, sono annegate o disperse nel tentativo di attraversare il Mediterraneo centrale solo nelle ultime 4 settimane. Queste tragedie, che rappresentano la metà di tutti i morti in mare nel 2018, sono avvenute mentre non c'erano più navi di soccorso delle Ong nel Mediterraneo. Un mesa fa le autorità italiane hanno impedito alla nave Aquarius di sbarcare 630 persone soccorse in mare, e altre navi umanitarie hanno subito blocchi e ostacoli da parte degli Stati europei", denuncia la Ong, secondo cui le decisioni politiche prese in Europa nelle ultime settimane hanno avuto "conseguenze letali".

"È stata presa la decisione a sangue freddo di lasciare annegare uomini, donne e bambini nel Mediterraneo, è vergognoso e inaccettabile", continua il comunicato di Msf.

"Le navi umanitarie sono state accusate di essere un fattore d'attrazione, ma i recenti eventi in mare dimostrano che i disperati continuano a fuggire. Violenza, povertà e conflitti continuano a spingere le persone a rischiare la propria vita e quella dei propri bambini".

"I governi europei - si legge ancora nella nota - sono pienamente consapevoli degli allarmanti livelli di violenza e sfruttamento subiti dai rifugiati, richiedenti asilo e migranti in Libia, ma sono determinati a impedire alle persone di raggiungere l'Europa, a qualunque costo. Le persone soccorse non devono essere riportate in Libia, devono essere condotte in un porto sicuro, come previsto dal diritto internazionale e marittimo".

E la situazione potrebbe aggravarsi in vista del picco estivo delle partenze: "L'Europa - attacca Sophie Beau, vicepresidente di Sos Mediterranee - ha la responsabilità di queste morti sulla propria coscienza. I governi reagiscano immediatamente".

Poi l'attacco agli scafisti, "trafficanti senza scrupoli né considerazione per la vita umana, che continuano a mettere in pericolo le persone usando barconi precari e inadatti alla traversata".

La Ong chiede che i governi creino un sistema ben equipaggiato e pienamente operativo per salvare vite umane nel Mediterraneo: "Fino a quando questo sistema non sarà attivo, le navi di soccorso umanitarie hanno un ruolo vitale per fornire assistenza alle persone in mare e prevenire morti inutili".

(Unioneonline/L)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

23 commenti

  • Utente_US 13/07/2018 14:05:32

    Probabilmente buttano e ributtano in mare gli stessi cadaveri per girare scene diverse per abbindolare gli ingenui. Come le martellanti pubblicità progresso rivolte a far del bene in altri paesi: a Napoli hanno chiuso un intero reparto per far festa rimandando visite e operazioni e io mi devo preoccupare di popoli che non alzano neanche un sasso da terra?
  • stefanop 13/07/2018 07:58:18

    E poi di che morti si parla? Di quelli delle messe in scena come quella organizzata l'ultima volta e che, una volta smascherata, si è detto fosse una provocazione? Strano, poco prima veniva spacciato come video di un naufragio e venivano accusati Salvini e quelli che la pensano come lui, usando le peggio parole...sicuramente user000001 et simili avevano abboccato entusiasti e la cosa li aveva ringalluzziti, salvo poi sentirsi dire che era un falso... Sorosiani che non mollano
  • stefanop 13/07/2018 07:53:39

    Balle ballr balle. E se amche fosse non possiamo pagare noi per le azioni altrui. Mandiamo i buonisti ad aiutarli in Africa, conti correnti compresi. Stranamente quelli che davvero avrebbero bisogno di aiuto non sono mai sbarcati...ma i buonisti e figli di soros non si interessano, no, a loro vanno bene così: giovani, in salute, robusti e "ragazzacci"... Non ho mai visto nessuno tanto entusiasta di estinguersi e cancellare secoli di cultura identitaria e tradizioni
  • peso85 13/07/2018 00:19:45

    Le robe dei matti. Secondo MSF l'Italia è colpevole della morte di chiunque voglia raggiungere illegalmente la nostra Nazione. PAZZI.
  • Utente_US 12/07/2018 22:20:51

    Aspettiamo la prossima barzelletta.
  • user237027 12/07/2018 20:49:50

    Se restano a terra non succede
  • falco459 12/07/2018 20:49:50

    Bella esperienza vivere nel terrore vero? in questo consiste essere uno schiavo .Io ne ho visto cose che voi umani non potreste mai immaginarvi. Senza andare troppo lontano , in casa nostra ho visto personale di due autoambulanze litigare per contendersi il morto, volontariato? nessuno a questo mondo fa niente per niente .... ho visto famiglie litigare per pagare le bollette, senza più un soldo , fratelli contro sorelle figli contro genitori, basta parlare di accoglienza.
  • user222427 12/07/2018 20:18:19

    Le prove che sia un affare lucroso le ha fornite gino strada su la 7, infatti ha dichiarato che msf pagava 150.000 euro per stare su nave ong,poi aumentati fino a 200.000,poi sono stati sbarcati perché la croce rossa ha offerto 400.000 euro, più lucroso di così! Il termine pirati si usa con le navi che non sono in regola con le leggi sulla navigazione e di diverse navi ong non lo sono e non si lasciano controllare,comunque mariolino52 grazie per il "signori" lo sei anche tu.
  • Sardofelix 12/07/2018 18:06:45

    @user0001 lei rimprovera gli altri di avere poche argomentazioni, però non ne porta nessuna a sostegno della sua posizione. Non mi sento di muovere una critica sull'operato, per dirne una, di Gino Strada in Afghanistan ma ne avrei a decine sull'operato di altre ONG (Oxfam per dirne una) che per mare e per terra hanno combinato schifezze inenarrabili. Quindi, la superficialità con cui si difende per partito preso tutto ciò che si muove dietro la sigla ONG, almeno con me non attacca.
  • user0000001 12/07/2018 16:00:55

    bravo bakspin52, allora riapriamo le carceri e liberiamo tutti i pazzi omicidi, tanto le persone muoiono lo stesso e bisogna farsene una ragione. A questo punto chi se ne frega se qualcuno ci sgancia una bomba nucleare in testa, tanto bisogna farsene una ragione. Il fatto e' che finche' non ci tocca personalmente o comunque da vicino, queste morti ci sembrano la normalita'. Poi cade un aereo in europa e tutti a mettere candeline e stati di cordoglio su facebook.