Cronaca » Cagliari

Riapertura dei porti ai migranti e stop alle esportazioni Rwm, Repetto continua lo sciopero della fame

Mercoledì 11 Luglio alle 17:26


Lo sciopero della fame di Antonello Repetto davanti alla Prefettura di Cagliari

I tanti "ma chi glielo fa fare?" e "cosa crede di fare?", riversati anche sui social, non lo preoccupano minimamente così come alcune critiche che respinge con una semplice alzata di spalle.

Neanche il sole cocente sembra in grado di far vacillare le certezze di Antonello Repetto arrivato oggi al suo terzo giorno consecutivo di sciopero della fame davanti agli uffici della Prefettura di Cagliari.

"Non sento la fatica" dice. Il sessantaquatrenne carlofortino, militante di Pax Christi, è determinato ad andare avanti con la propria estrema forma di protesta che mira, ribadisce, "a sensibilizzare le Istituzioni per la riapertura dei porti alle navi delle onlus cariche di migranti, all'eliminazione dei centri di accoglienza, che sono dei veri e propri lager - evidenzia - e allo stop alle esportazioni belliche della Rwm Italia di Domusnovas".

Alcuni mesi fa una protesta di Antonello Repetto nei pressi dello stabilimento Rwm di Domusnovas
Alcuni mesi fa una protesta di Antonello Repetto nei pressi dello stabilimento Rwm di Domusnovas

La sua è un'iniziativa in solitaria ma gode del frequente supporto di alcuni militanti del Cagliari Social Forum, di Sardegna Pulita e del sindacato Usb.

"La loro assidua presenza mi conforta - spiega Repetto - e mi fa piacere che altri come il missionario comboniano Padre Zanottelli insieme ad alcuni religiosi e suore stiano facendo una staffetta per attuare un'eguale forma di protesta davanti a Montecitorio per la riapertura dei porti ai migranti".

Come ha già dichiarato durante il primo giorno di sciopero della fame, la protesta di Antonello Repetto continuerà ad oltranza fino al raggiungimento degli obiettivi che si è proposto.

Simone Farris

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • livoletta 12/07/2018 13:06:49

    a giudicare dalla pancetta che esibisce nelle foto, ha sufficenti riserve per continuare lo sciopero della fame per qualche giorno
  • user240269 12/07/2018 10:26:31

    Andate avanti con lo sciopero della fame e della sete insieme a tutti i pro invasione, cattolici e non, insieme a quelli che ignorano i gravissimi problemi degli italiani-sardi, speriamo che in tempi brevi possiate avere l'onore di andare in paradiso e liberare il mondo da personaggi indegni di viverci come voi nemici dell'umanità
  • Utente_US 11/07/2018 21:51:42

    Stia tranquillo, buona parte degli italiani tifano per Lei!