Cronaca » Soleminis

Uccide il padre a Soleminis: "Ha usato un paio di forbici"

Sabato 07 Luglio alle 12:12 - ultimo aggiornamento alle 15:11


L'abitazione di Soleminis e nel riquadro Matteo Carboni

Non andava d'accordo col padre. Non stava bene, lamentava pare una situazione familiare difficile.

Fatto è che ieri notte, Matteo Carboni, 29 anni, sarto per passione, si è armato delle forbici di "lavoro", ha raggiunto il padre che riposava, e l'ha ucciso con le stesse forbici, affondandole sul collo.

L'uomo è morto dopo pochissimi minuti, rendendo vano ogni soccorso. Quando sono arrivati i poliziotti era riverso per terra con le forbici ancora sul collo.

È stato un poliziotto del paese a notare Matteo in strada a pochi metri da casa. Vagava nel vuoto, senza meta, e il poliziotto ha capito tutto: è entrato in casa e si è trovato di fronte una scena raccapricciante.

Matteo Carboni è stato arrestato per omicidio ed è ora rinchiuso nel carcere di Uta. Oggi il medico legale Roberto Demontis effettuerà la perizia necroscopica. Ma la vicenda appare ormai chiara.

 
Uccide il padre durante una lite. Tragedia familiare a Soleminis

IL SERVIZIO DEL TG DI VIDEOLINA:

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook