Cronaca » Provincia di Napoli

Spari a un comizio nel Napoletano: l'agguato prima del ballottaggio

Sabato 23 Giugno alle 09:07


Piazza Rosselli, a Qualiano

Hanno seminato il panico, in due su uno scooter, nel pieno di un comizio elettorale a ridosso dei ballottaggi che si terranno domani.

È successo a Qualiano, in provincia di Napoli: comune dove, solo pochi giorni fa, dieci persone sono state denunciate per compravendita di voti.

Ieri sera, ultime ore per sostenere la propria candidatura, era in corso un'iniziativa per sostenere Raffaele De Leonardis, il candidato di liste civiche e del centrodestra che sfiderà domani al ballottaggio il sindaco uscente Ludovico De Luca.

Poco dopo le 9 di sera, due persone a bordo di una moto - caschi integrali sul capo - hanno aperto il fuoco, scatenando il caos.

Nessuno è rimasto ferito, per fortuna, ma l'episodio resta ugualmente gravissimo: forse un avvertimento ai candidati, o a qualcuno presente tra la folla. In ogni caso, un'altra provocazione a chi si impegna per la legalità.

(Unioneonline/D)

 
Camorra, imprenditori per conto dei clan: "Frequentavano giocatori del Napoli"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • shellerau 24/06/2018 14:02:03

    Mi ricorda un film di Antonio Albanese....almeno quello era solo un film
  • Voxpopoli 24/06/2018 10:43:51

    propaganda elettorale !!!
  • 223rem 23/06/2018 22:28:27

    strano che nessuno abbia detto "è colpa di SALVINI"