Cronaca » Uta

Telefonino e droga nascosti in cella: Uta, detenuto nei guai

Mercoledì 13 Giugno alle 21:45


Nella sua cella teneva nascosta droga e anche un telefono cellulare.

Ma le guardie della penitenziaria lo tenevano d'occhio.

E così, quando è scattata la perquisizione, gli agenti sono andati quasi a colpo sicuro, mettendo fine all'ennesimo traffico illecito all'interno del carcere di Uta e il detenuto "furbetto" dovrà rispondere di altri reati.

A riferire l'accaduto è stato Raffaele Murtas, segretario regionale del sindacato di polizia penitenziaria Sinappe. Che commenta: "È l'ennesima dimostrazione delle grandi capacità del personale, nonostante il quasi totale abbandono in cui versa l'istituto".

(Unioneonline/l.f.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • efferre 13/06/2018 23:43:36

    Se entra un telefonino e droga..grandi capacità del personale non ne vedo...meno male che poi ci hanno messo una pezza..