Cronaca » Cabras

Cabras, l'appello di don Bruno Zucca al neosindaco: "Restaurare la chiesa di Santa Maria"

Mercoledì 13 Giugno alle 20:52


Il sacerdote durante la messa

A Cabras, dove domenica è stato eletto il nuovo sindaco, è tempo di deleghe.

I consiglieri della maggioranza sono in tutto undici: 6 donne e 5 uomini.

Quattro di loro diventeranno assessori, ma tutti avranno un incarico preciso.

"I problemi da risolvere sono tantissimi - spiega il primo cittadino Andrea Abis -, ecco perché ognuno avrà un incarico specifico. Questo anche per alleggerire il lavoro degli assessori che dovranno affrontare situazioni importanti. Voglio moltiplicare le energie".

Abis poi riferisce che entro la settimana prossima la squadra sarà formata: "Non c'è tempo da perdere. Entriamo in Comune in un periodo difficile per Cabras, l'estate è arrivata. C'è poi da presentare il rendiconto del bilancio, le spese sono bloccate. Ho chiesto agli uffici di accelerare le pratiche".

Intanto c'è già qualcuno che bussa le porte del Comune: è don Bruno Zucca, il parroco di Santa Maria.

Oggi durante la messa in onore a Sant'Antonio, alla quale ha partecipato anche il primo cittadino e i consiglieri eletti, il sacerdote ha chiesto ai nuovi amministratori più attenzione per la chiesa, visto che la cupola ormai da anni perde calcinacci.

"La nostra chiesa ha bisogno di essere restaurata - ha detto don Bruno Zucca -, di essere più bella. Sono fiducioso".

 
cristiano carrus insieme al nuovo sindaco andrea abis
Cabras, cambio di consegne: il nuovo sindaco indossa la fascia tricolore

 
i consiglieri di maggioranza
Cabras, i consiglieri eletti entrano per la prima volta in Comune

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • Peppa_Piga 13/06/2018 22:05:50

    Chieda al Vaticano, con tutte le ricchezze immense! Speriamo il nuovo governo tolga i privilegi e li obblighi a pagare le tasse su tutto: siamo tutti uguali per Dio e non per il portafogli?