Cronaca » Ghilarza

Il Comune di Ghilarza ingaggia gli asinelli per ripulire i parchi

Venerdì 25 Maggio alle 19:31 - ultimo aggiornamento alle 20:36


Gli asinelli

A distanza di due anni il Comune di Ghilarza, per ripulire i parchi dalle erbacce, fa di nuovo scendere in campo una squadra davvero speciale: cinque asinelli che nell'arco di poco più di una settimana hanno quasi spazzolato la giungla di erbacce al parco di Su Cantaru.

E mercoledì si è registrata una new entry nella squadra. Una delle asinelle ha infatti partorito e nei prossimi giorni si potrebbe registrare anche qualche nuovo arrivo.

Non è la prima volta che l'Amministrazione guidata dal sindaco Alessandro Defrassu porta avanti un'iniziativa del genere.

Era già accaduto due anni fa quando la squadra dei cinque asinelli, messi a disposizione da un privato di Ghilarza, era stata assoldata per ripulire in quell'occasione l'ampio spazio verde dell'asilo nido intercomunale.

Ora nuovo ingaggio per gli asinelli e a brevissimo potrebbero arrivarne anche altri per ripulire zone ancora più ampie.

A spiegare i dettagli dell'operazione nel video è l'assessore all'Agricoltura.

IL VIDEO:

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • user224103 26/05/2018 07:34:57

    Lavoro nero...........
  • areste 25/05/2018 22:57:32

    Qui gli asini, a Roma vogliono usare le pecore,a Cagliari vagano già per le rotonde. Per lavorare alla manutenzione del verde pubblico bisognerà mettersi a quattro zampe e brucare,certo un operaio costa più di un asinello e vuoi mettere la concimazione che aiuterà la ricrescita delle erbacce e nei parchi giochi si attaccherà alle scarpe dei bambini