Cronaca » Cagliari

Affitti in nero nell'Isola: l'allarme lanciato dagli albergatori

Giovedì 17 Maggio alle 15:01 - ultimo aggiornamento alle 15:32


Affitti in nero in Sardegna: è allarme

Preoccupazione in tutta la Sardegna da parte degli albergatori per quanto riguarda gli affitti in nero.

A turbare i gestori dei vari alberghi cagliaritani, ma più in generale di tutta l'Isola, sono le persone che (anche solo per una notte) vanno alla ricerca di una stanza, affidandosi a multinazionali o "privati", che nulla danno al territorio sardo in termini economici.

Ad aggravare la situazione c'è, oltretutto, la crescita di siti online illegali volti all'affitto di stanze: sono aumentati dell'1,3% nell'ultimo anno.

Patrick Lai, rappresentante di "Federalberghi extra", parla ai microfoni del Tg di Videolina e spiega: "Circa il 60% delle stanze proposte nel mese di agosto in Sardegna appartengono a proprietari che non vivono qui".

Insomma una perdita enorme per il territorio e le varie imprese turistiche.

(Unioneonline/M)

IL SERVIZIO DEL TG DI VIDEOLINA:

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

8 commenti

  • GINGER8542 18/05/2018 18:14:29

    Per be; intanto tolga il forse. . In secondo luogo il 90% degli affitti in nero può essere superato imponendo sostituto d'imposta i siti di casa vacanze. In ogni caso il turista traina l'economia sarda consumando anche fuori delle case . Sono molteplici i modi per diminuire il nero. Richiestadi indicazione di alloggio al turista quando arriva. Richiesta ai siti di affitti dei nominativi affittuari e incrocio dati .Sostituti d'imposta dei siti. Manca la volontà di farlo.
  • be 18/05/2018 12:44:28

    per GINGER8542 forse lei con gli affiti ci paga le tasse ma il 90% sono a nero mancano i controlli veri che forse non si ha voglia di fare
  • GINGER8542 18/05/2018 07:52:38

    Quello che non si dice è che gli affitti seconde case sono il vero motore dell'economia turistica sarda. Perché mentre nei residence, villaggi e alberghi il turista vive completamente la giornata all'interno della struttura. Nei b&b e negli affitti seconde case il turista alloggia e consuma alimentando l'economia sarda nei supermercati nei ristoranti e pizzerie e nei negozi in genere. Basta obbligare i siti turistici a essere sostituti d'imposta a quel punto tutto sarebbe corretto.
  • GINGER8542 17/05/2018 22:21:07

    Siete demagogica. Gli affitti delle seconde case sono per legge regolari a tutti gli effetti. E se si pagano sui ricavi le tasse con la cedolare o tramite IRPEF hanno pari dignità dei guadagni degli albergatori. Inoltre è proprio con gli affitti seconde case che invece si avvantaggia il territorio perché il turista si sposta e consuma nei supermercati, nei ristoranti e pizzerie e negli acquisti in genere, cosa che non viene fatta negli alberghi soprattutto nei villaggi vacanze.
  • mortimermous 17/05/2018 22:15:06

    Mah, non direi una perdita per il territorio ma una opportunità di restare qualche giorno in più in una terra che per avidita' e scelte obbligate e onerose allontanano i turisti. La comunicazione è la ospitalità da sempre fiore all'occhiello della Sardegna è cambiata per guadagni di catene alberghiere concentrate in 2 mesi, questo porta ad una limitata offerta turistica a prezzi onesti. Comunque ogni anno tirano fuori la buffonata, andate in altri posti sono a buon mercato e accoglienti
  • shellerau 17/05/2018 21:52:48

    Ma un bel controllo a questi albergatori che alzano tanto la voce e molto spesso hanno almeno la metà del personale in nero e soprattutto con orari da schiavi? Per poi lamentarsi di chi per bisogno affitta qualche camera per far quadrare i conti a fine mese, e soprattutto, entro determinati parametri stabiliti dalla legge, non obbligati a dichiarare nulla al fisco.
  • user233208 17/05/2018 21:40:01

    D'accordissimo sui controlli sugli affitti in nero... ... ma sul mai ridotto sfruttamento in nero dei lavoratori in alberghi e ristoranti non ne parliamo?
  • user213585 17/05/2018 20:48:05

    I controlli devono essere fatti sulle seconde case di tutti i Cagliaritani che affittano in nero, cone se chi paga non debba motivare le uscite economiche! Non è solo evasione fiscale ma anche questione di rispetto per l'inquilino!