Cronaca » Nicaragua

Nicaragua, continuano gli scontri tra manifestanti e polizia: 25 morti

Domenica 22 Aprile alle 15:34


Almeno 25 morti, 67 feriti e 43 dispersi: questo il bilancio di cinque giorni di proteste in Nicaragua.

Da mercoledì i manifestanti continuano a scendere in piazza contro la riforma delle pensioni proposta dal presidente Daniel Ortega, che prevede un aumento dei contributi che i lavoratori sono chiamati a versare.

Durante gli scontri - che si sono concentrati nella capitale Managua e in alcuni centri vicini - una ventina di persone è finita in manette.

Tra le vittime delle violenze c'è anche un giornalista, Angel Gahona, assassinato mentre stava filmando con il telefonino le protese. Il reporter è stato ucciso da diversi colpi di arma da fuoco a Bluefields. Non è chiaro se a sparare siano stati i manifestanti o gli agenti di polizia.

A proposito delle violenze, è intervenuto anche Papa Francesco, che ha affermato: Sono preoccupato per quanto sta accadendo in questi giorni in Nicaragua. Esprimo la mia vicinanza nella preghiera a quell'amato Paese e mi unisco ai vescovi nel chiedere che cessi ogni violenza, si eviti un inutile spargimento di sangue e le questioni aperte siano risolte pacificamente e con senso di responsabilità".

IL VIDEO DELLE PROTESTE:

(Unioneonline/F)

 
Nicaragua, almeno 10 morti negli scontri contro la riforma delle pensioni

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook