Cronaca » Provincia di Padova

"Mi ospiti per i domiciliari". Il parroco dice no al detenuto ma "gira" l'appello

Martedì 17 Aprile alle 09:24 - ultimo aggiornamento alle 10:02


Immagine simbolo

L'appello arriva dal parroco di Rustega di Camposampiero, Marco Scattolon: "Caro parrocchiano se hai del coraggio ti invito ad ospitare un carcerato albanese di 42 anni ai domiciliari - scrive il prete ai suoi concittadini - . Lo farei io stesso - spiega - ma sono combattuto perché da pochi mesi ho allontanato dalla canonica un marocchino che non si stava comportando bene".

Come riporta Il Gazzettino di Padova, è stato lo stesso detenuto a rivolgersi a don Marco che si è detto costretto a dire di no, dopo la recente (e non positiva) esperienza.

Non potendo fare di più, il sacerdote ha così deciso di girare la richiesta del detenuto agli abitanti di Rustega: "Sinceramente, mi verrebbe la voglia di passare per le vostre case dove vive un uomo solo e fare il postino e chiedergli di fidarsi e accogliere cristianamente un carcerato che deve scontare il residuo di due anni al Due Palazzi a Padova per spaccio di droga".

(Unioneonline/s.a.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • vida73 17/04/2018 14:33:07

    Se non si fida lui il prete,dovrebbero fidarsi gli uomini soli che lui vorrebbe andare a trovare per convincerli ad accogliere l 'ex detenuto?Ma per favore,dove è andata a finire la pietas cristiana di cui tanto si blatera?
  • Lando65 17/04/2018 13:03:22

    Sono d'accordo con il prete,dopo l'esperienza precedente che ha avuto.Poi visto anche l'elemento,chi avrebbe il coraggio di prendersi questa responsabilità? Una comunità integrativa..forse.
  • rosalux 17/04/2018 10:24:11

    Caro prete, se hai del coraggio e soprattutto amore cristiano, ospitalo tu.