Cronaca » Italia

Poster contro l'aborto su un muro di Roma: "Intervenga Virginia Raggi"

Giovedì 05 Aprile alle 17:06


Il poster di ProVita

Una gigantografia alta tre piani di un palazzo con l'immagine di un feto e la frase choc: "Tu eri così a 11 settimane". L'ultima provocazione della onlus ProVita contro l'interruzione di gravidanza ha ottenuto l'effetto sperato, suscitando immediate polemiche nella società civile e nel mondo della politica, con alcuni consiglieri della Giunta che chiedono al sindaco Virgina Raggi l'immediata rimozione e l'onorevole democratica Monica Cirinnà, che accusa i promotori della campagna: "Una vergogna che si permettano manifesti contro una legge dello Stato e contro il diritto di scelta delle donne".

Tutto questo a poco più di un mese da un anniversario che certo non placherà gli animi su entrambi i fronti, ovvero il quarantennale dell'entrata in vigore della legge 194, con cui l'Italia dichiarava legale l'aborto.

In attesa di vedere come interverrà il sindaco Raggi, sono già partiti sit in e una raccolta firme per la rimozione del manifesto da parte dell'Associazione Vita di Donna.

(Unioneonline/b.m.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

9 commenti

  • Sardofelix 06/04/2018 13:19:25

    Sottoscrivo i precedenti commenti. Questa foga di censurare, o peggio zittire del tutto chi la pensa diversamente, come vorrebbe la talebana Cirinnà, la dice lunga sul livello di democrazia e libertà di espressione, da teocrazia araba, verso i quali vorrebbero spingerci, in piena dittatura dell'ipocritamente corretto. Se sul manifesto ci fosse stata una modella (o modello) in mutande, l'indignazione della "società civile" sarebbe diventata un'unica colata di saliva.
  • PIRVI 06/04/2018 09:14:32

    In democrazia si possono contestare le leggi , specialmente se sono sbagliate alla faccia della Cirinnà , la stessa che ci ha propinato la legge sul matrimonio gay
  • Marcolijno 06/04/2018 09:13:29

    La verità fa male, rimuovere quel cartellone non cambierà la realtà dei fatti.
  • user218175 06/04/2018 09:02:59

    Nessuna legge fatta dall’uomo o nessuna censura può cancellare l’evidenza biologica della Natura. Questa immagine, reale e scientifica, ci disturba tanto perché ci ricorda chi siamo.
  • user224103 06/04/2018 01:58:47

    Forse dà fastidio alle "coscienze" vedere come realmente è un essere umano a 11 settimane di vita? L'immagine è scioccante per chi volutamente ha ignorato, o fatto ignorare, il reale stato delle cose. Che piaccia o no quel feto è un essere umano e non può difendersi dal "colpo di spugna" liberatore di un errore che non può essere cancellato con un errore ancora più grande. Diritto di scelta delle donne? E il diritto di scegliere se vivere o morire del feto? E se lui volesse fortemente vivere?
  • Pierpa75 06/04/2018 00:59:19

    Bravi . L'aborto è un omicidio.Quale libertà della donna giustifica una nefandezza simile. Quando un referendum per abolire questa legge ingiusta.?
  • 7965giuseppe 05/04/2018 22:01:27

    Lo ha messo la onlus "ProVita" e lo deve togliere la RAGGI?? Ma dove vivete?!?!?!
  • monteliana 05/04/2018 19:52:02

    Qualcuno spieghi alla "democratica" Cirinna' che esiste la libertà di espressione. Si può essere in accordo o meno con quanto contenuto dalla gigantografia, ma si tratta di libera espressione del pensiero di un gruppo di persone. Capisco che la Cirinna' è del PD.........
  • user217346 05/04/2018 18:46:28

    E' un manifesto che fa riflettere ed è sempre meglio di tutte le gigantografie delle donne con il lato b bene in mostra anche se devono pubblicizzare un succo di frutta, e sempre meglio di tutti i cartelli o post inneggianti i vari giochi, scommesse e tutti i gratta... che ormai ci sommergono!!