Calcio » Provincia di Udine

Trovato morto Davide Astori
La serie A si ferma

Domenica 04 Marzo alle 12:00 - ultimo aggiornamento Lunedì 05 Marzo alle 07:25


Davide Astori

Il capitano della Fiorentina ed ex giocatore del Cagliari Davide Astori, 31 anni, è morto nella notte nella sua camera d'albergo.

Secondo quanto si è appreso, il difensore viola - nato a San Giovanni Bianco, in provincia di Bergamo - era nell'hotel di Udine "Là di Moret", in ritiro con la squadra in attesa del match che si sarebbe dovuto disputare oggi alle 15 contro la squadra friulana.

Il decesso è arrivato per cause naturali in seguito a un arresto cardiocircolatorio, ha spiegato il medico legale.

Intanto tutte le partite della 27esima giornata di Serie A sono state rinviate, anche Genoa-Cagliari. Stessa sorte per la serie B, rinviata - a data da destinarsi - la 29esima giornata.

Il post dell'Udinese

"La Fiorentina profondamente sconvolta si trova costretta a comunicare che è scomparso il suo capitano Davide Astori, colto da malore. Per la terribile e delicata situazione, e soprattutto per rispetto della sua famiglia si fa appello alla sensibilità degli addetti ai lavori", si legge nella nota della società viola.

Il tweet della Fiorentina

"Sconvolto" Giovanni Malagò: "Una notizia che mi ha choccato. Quando questa mattina mi ha chiamato la Fiorentina per raccontarmi l'assurda tragedia, sono rimasto allibito e senza parole", ha dichiarato il presidente del Coni. "Sono stato assalito da mille pensieri - ha aggiunto - ho riflettuto a lungo sul dramma di un ragazzo che nel pieno della sua maturità sportiva e agonistica scompare in una stanza d'albergo a poche ore da una partita di campionato: questa vicenda deve ancora una volta porre l'accento sulle necessità di controlli fisici assidui e costanti nello sport".

Il presidente del Coni ha inoltre giudicato "doverosa" la decisione di fermare il campionato: "Tutte le società erano d'accordo".

Anche l'ex patron rossoblù, oggi al Brescia, Massimo Cellino ha espresso il cordoglio per quello che è stato un "suo" giocatore: "Astori è stato un grande uomo e grande sportivo. Sono onorato di averlo avuto nella mia squadra, e orgoglioso di averlo fatto esordire in serie A. È stato un esempio per tutti, un ragazzo speciale".

Astori lascia la compagna Francesca e la figlia Vittoria, di appena due anni.

Compagni e tecnici lo attendevano questa mattina per la colazione, non vedendolo arrivare si sono preoccupati: è stato un massaggiatore a salire in camera e a trovarlo privo di vita.

L'ultmo compagno che lo ha visto è il portiere Sportiello, con cui Astori ieri sera ha giocato alla playstation. L'estremo difensore viola, così come alcuni dirigenti e il medico sociale del club, sono stati ascoltati dagli inquirenti.

Ha militato nel Cagliari - di cui è stato anche capitano - dal 2008 al 2014, collezionando 174 presenze.

(Unioneonline/F-L)

LA CARRIERA:

IL CORDOGLIO SUI SOCIAL:

 
il calcio in lutto
Astori, cordoglio sui social: "Addio capitano coraggioso"

IL MALORE DI LOPEZ:

 
una foto di astori e diego lopez
Diego Lopez addolorato per la notizia

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

57 commenti

  • brunobruno 04/03/2018 23:21:03

    Giornata immensamente triste per me, è mancato uno di noi. Uno che mi ha dato emozioni, una lezione di buon calcio, eleganza e serietà. Ho ritrovato una foto con il mio nipotino che gli avevo fatto il 26 novembre del 2012 quando aprirono lo stadio di Is Arenas, è tutta la sera che la guardo e vedo in essa il volto di una persona buona e onesta. Il suo sguardo rivela bontà generosità educazione buon senso. Non ti dimenticheremo mai caro Davide R.I.P.
  • zolfo 04/03/2018 20:37:38

    Condoglianze ai famigliari,notizia incredibile.
  • user237667 04/03/2018 20:16:56

    se l'autopsia confermerà le cause naturali, significherà mettere in dubbio il creato.
  • Lando65 04/03/2018 19:49:44

    Ciao Davide..sei stato un calciatore esemplare per il nostro calcio,un grande uomo è una brava persona.Mi unisco al dolore della famiglia è dei tifosi.Riposa in pace.
  • YaoMING 04/03/2018 19:44:13

    Egregio sindaco Zedda, 6 anni a Cagliari(2008-2014) e 174 presenze non sono bruscoline e bazzecole,ragion per cui mi pare rispettoso e doveroso,dedicare una via o una piazza a quest'uomo cresciuto e esploso(calcisticamente parlando) a Cagliari e dal Cagliari.Grazie!!!
  • markEmill 04/03/2018 18:11:36

    Siamo tutti dispiaciuti x Davide che ci ha lasciati,e sopratutto lo è la famiglia.Credo che Davide mai avrebbe voluto che il campionato si fermasse x lui.La decisione di fermarlo credo vada contro ciò che lui avrebbe voluto.Mi è piaciuta l'osservazione di Zia Cagliari,che mette il dito sulla ferita infetta del calcio probabilmente mondiale,il quale,dice la zia,fa usare ai calciatori farmaci stimolanti vasodilatatori pericolosissimi,x ossigenare il sangue.Questo è predisporre i calciatori al male
  • sangiorgio 04/03/2018 17:50:04

    una tristezza infinita, sei stato tra i ragazzi che hanno sostato al cagliari uno dei più amati, e tu hai ricambiato con uguale amore e rispetto,lasci dentro di me un vuoto, il tuo sorriso e modo gentile mancherà a tutti,ma sopratutto alla tua famiglia al quale mi stringo in un ideale abbraccio.
  • margiani3 04/03/2018 17:41:21

    Ciao Davide....
  • ZioFranco 04/03/2018 17:38:04

    Ero a Marassi e giochicchiavo col telefono quando ho letto la notizia. Di lì non speravo altro che arrivasse la notizia del rinvio. Il viaggio di ritorno senza proferire parola alcuna e col magone. Ciao Davide, grande uomo e calciatore di un'umiltà unica. Un esempio per molti suoi colleghi
  • 157135 04/03/2018 17:19:33

    Addio Davide, hai onorato il calcio e la nostra maglia con eleganza educazione e rispetto. I valori che tu possedevi e' difficile trovarli in un'unica persona. Sarai sempre onorato da tutti noi che ti abbiamo voluto bene. R.I.P.