Cronaca

Ema, il Consiglio europeo respinge il ricorso di Milano. L'Olanda: "Siamo pronti"

Giovedì 22 Febbraio alle 14:10 - ultimo aggiornamento alle 18:06


Il Consiglio europeo ha respinto il ricorso, presentato dal Comune di Milano sulla sede dell'Agenzia del farmaco dopo l'assegnazione ad Amsterdam, perché "manifestamente irricevibile".

Questa la motivazione che si legge nel documento dell'ufficio giuridico dell'organo dell'Ue, che in 26 pagine illustra perché non ha accolto la richiesta del capoluogo lombardo di una sospensiva sulla decisione in merito alla nuova sede dell'Ema.

In primo luogo, secondo quanto riporta il testo, il comune meneghino ha commesso un "errore" perché ha fatto ricorso contro la "decisione del Consiglio dell'Unione europea", ma quest'ultimo "non può essere considerato l'autore della decisione impugnata, ed essa non può in alcun modo essergli attribuita".

A essere responsabili sarebbero invece i "rappresentanti degli Stati membri, che hanno agito dunque non in qualità di membri del Consiglio, ma in qualità dei rappresentati dei loro governi, esercitando in tal modo collettivamente i poteri degli Stati membri".

Inoltre, secondo il Consiglio Ue, il Comune di Milano non è il destinatario dell'atto impugnato, perché "non ha avuto alcun ruolo diretto nell'intera procedura di selezione, che ha unicamente visto coinvolta la Repubblica italiana".

Era compito infatti degli Stati membri di presentare le candidature e partecipare alle procedure di voto per l'assegnazione delle agenzie.

Per questi motivi i legali del Consiglio europeo hanno rigettato la domanda di Milano "per manifesta irricevibilità della domanda principale".

OLANDA: "SIAMO PRONTI" - Intanto il vicepremier olandese Hugo De Jonge è intervenuto sul caso Ema per rassicurare l'Europa, dopo le voci di ritardi nei lavori per la costruzione della nuova sede dell'Agenzia europea del farmaco: "Abbiamo accolto una delegazione degli europarlamentari oggi qui ad Amsterdam e possiamo assicurarvi che l'Olanda è pronta per accogliere l'Ema", ha affermato.

Confermando: "Rispetteremo i tempi e assicureremo l'operatività dell'agenzia, yes we can, yes we will".

(Unioneonline/F)

 
beppe sala
Ema, il sindaco di Milano presenta ricorso alla Corte dei Conti europea

 
antonio tajani
Ema, Tajani chiede a Juncker i dettagli dell'offerta olandese

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

4 commenti

  • user217346 22/02/2018 16:31:12

    Milano era accreditata del progetto più completo, non c'era da costruire nulla, il Pirellone poteva ospitare tranquillamente uffici e dipendenti (moltissimi italiani più che olandesi). Ma pur avendo avuto sempre la meglio su bruxelles, nell'ultima votazione la spagna ha cambiato casacca!! riportando in parità l'assegnazione. Ora contraccambiamo riconoscendo unilateralmente la catalugna senza chiedere all'Europa. Sarà irricevibile ogni commento spagnolo o europeo!!!
  • 1madino 22/02/2018 15:39:18

    A rappresentare l'Italia nella trattativa europea dell'EMA c'era un minuscolo sottosegretario del governo mentre le altre nazioni, vista la posta in palio c'erano presenti i loro capi di stato. L'Italia ed i suoi capi di governo stavano litigando su chi è più antifascista dell'altro ed i concorrenti hanno trattato sottobanco, in primis la Spagna,Francia e Germania su come spartirsi l'appetibile torta. Ormai vacche e tori sono scapati e nel recinto sono rimasti solo i buoi che nulla possono.
  • franknews 22/02/2018 15:18:05

    Per questi motivi i legali del Consiglio europeo hanno rigettato la domanda di Milano "per manifesta irricevibilità della domanda principale". E ti pareva! Non sappiamo fare bene neanche un ricorso. Sic...
  • Steinbrueck 22/02/2018 15:02:03

    che figura