Cronaca » Provincia di Napoli

Rapinatore ucciso nel Napoletano, il gioielliere: "Mi ha puntato la pistola contro"

Lunedì 12 Febbraio alle 11:17 - ultimo aggiornamento alle 11:52


"Mi sono visto puntare una pistola contro. Non avevo mai sparato a nessuno".

Con queste parole tenta di difendersi Luigi Corcione, il gioielliere che sabato sera ha ucciso Raffaele Ottaiano, uno dei tre rapinatori che avevano preso d'assalto il suo negozio a Frattamaggiore (Napoli).

Un secondo ladro è stato fermato da un ispettore fuori servizio. mentre il terzo rapinatore è tuttora in fuga.

"All'improvviso è successo tutto", ha detto l'uomo, indagato per omicidio colposo, aggiungendo: "Adesso mi sento male. Non voglio parlare con nessuno".

Il negoziante ha raccontato che nella serata di sabato stava controllando dalla sua abitazione i monitor collegati a un sistema di videocamere della gioielleria e che la commessa era impegnata con alcuni adolescenti che stavano scegliendo dei regali per San Valentino.

Nel video è apparso un uomo giovane a volto scoperto, che subito si è infilato la maschera di carnevale di Hulk e ha spianato la strada agli altri tre complici, allora la dipendente ha cominciato a urlare.

Da qui la decisione di scendere in strada e poi la tragedia.

"UN ATTO DOVUTO" - Ieri a proposito dell'iscrizione di Corcione nei registro degli indagati per il reato di omicidio colposo la procura di Napoli Nord aveva parlato di "atto dovuto".

Al momento non sono state emesse misure cautelari nei suoi confronti.

Un altro è stato fermato da un ispettore del Commissariato di Frattamaggiore fuori servizio. Il terzo rapinatore è tuttora in fuga, la caccia all'uomo è ancora in corso.

(Unioneonline/F)

 
Rapina di Napoli: il gioielliere indagato per omicidio colposo

 
Napoli, tentata rapina in gioielleria: il titolare spara e uccide uno dei ladri

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • PIRVI 12/02/2018 14:43:39

    Dovrebbero dare un premio al povero gioielliere per aver tolto dalla circolazione un pericoloso delinquente ! Idem per il coraggioso poliziotto che , come minimo , merita una promozione . Spero che vada al governo Salvini e che faccia una bella pulizia proteggendo i cittadini e non i delinquenti come con queste leggi emanate dal PD !