Cronaca » Provincia di Roma

Vaccini, Lorenzin risponde a Raggi: "Non si scherza sulla pelle dei bambini"

Venerdì 02 Febbraio alle 12:27 - ultimo aggiornamento alle 16:58


Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin risponde a Virginia Raggi, che ieri le ha scritto una lettera per informarla della nuova deliberazione del Campidoglio, secondo cui i bambini da zero a sei anni possono continuare a frequentare nido e materne anche se non vaccinati.

"Leggo che il sindaco Raggi e l'assemblea Capitolina si sono trasformati in un nuovo organo tecnico scientifico delle istituzioni italiane - ironizza su Facebook il ministro - e non solo si occupano di virus e batteri, ma presto si occuperanno anche di terapie geniche e oncologiche".

"Non si può scherzare sulla pelle dei nostri bambini - continua la Lorenzin - e ricordo che i bambini non vaccinati non possono frequentare la scuola a tutela di tutti quei bambini troppo piccoli per essere vaccinati o che hanno delle malattie per cui non può essere fatta la vaccinazione, e che troverebbero in un contesto dove non c'è l'immunità di gregge una situazione di pericolo".

"Ricordo - è la chiosa - che sia il Consiglio di Stato che la Corte Costituzionale si sono espressi chiaramente sul decreto, e non vorrei che amministrazioni guidate da No Vax portassero avanti posizioni molto pericolose per la salute pubblica".

Anche la Federazione Italiana Medici Pediatri (Fimp), per bocca del presidente Giampietro Chiamenti, attacca Virginia Raggi: "Speculazioni inaccettabili sulla salute dei bambini: posso capire la situazione esplosiva a Roma, dovuta a difficoltà organizzative, ma la risposta non è quella giusta. Dare la sensazione che le istituzioni siano contro le vaccinazioni è un messaggio dirompente nei confronti della popolazione. Con la salute delle persone non si scherza".

Il post di Beatrice Lorenzin

(Unioneonline/L)

 
virginia raggi
Raggi, lettera a Lorenzin: "Bimbi non ancora vaccinati possono andare a scuola"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • perrap 03/02/2018 09:07:27

    La sindaca Raggi ha detto che i bambini CHE ANCORA NON STATI VACCINATI alla data prestabilita del mese di marzo,possono continuare a frequentare le varie scuole fino al giorno che si vaccineranno,perche' le liste d'attesa sono anche di sei (6) mesi. Lasciamo quei bambini a casa senza frequentare la scuola?
  • gbpilia 02/02/2018 13:47:16

    Posizioni pericolose per la salute pubblica.....le istituzioni contrastano la diffusione di malattie contagiose. ......ma voi ci credete?..........che tipo di controllo c'è tra le persone che arrivano, dopo un lunghissiomo viaggio in condizioni igieniche drammatiche, da paesi dove i vacini non esistono proprio? Ci dicano questo il Ministro e la comunità scientifica.