Cronaca » Iglesias

"Chiediamo giustizia per Federica": parla la mamma della giovane uccisa dal marito a Iglesias

Martedì 23 Gennaio alle 09:25


Dieci mesi senza Federica. Anna Paola Porcu - mamma della ragazza di Iglesias che il 2 marzo scorso è stata uccisa, con dieci coltellate, da Gianni Murru, il marito dal quale si stava separando - accetta di parlare con L'Unione Sarda del suo dolore.

La donna, affiancata dall'avvocato Annarella Gioi che rappresenta lei e il marito Andreano Madau, chiede che sia fatta giustizia per quel tragico fatto che ha sconvolto le loro vite e commosso tutta Iglesias.

Federica, quella sera di inizio marzo, era andata dall'uomo nell'abitazione poco distante da quella dove aveva ripreso a vivere con i suoi genitori, per riportare a casa le 3 bambine.

Uscendo, dopo aver preparato la tavola per la cena, aveva rassicurato i suoi che sarebbe rientrata nel giro di qualche minuto.

Ma non è andata così.

Dieci mesi di dolore, nei quali i familiari hanno sentito la vicinanza di tante persone, in primis gli assistenti sociali del Comune che Anna Paola vuole ringraziare; senza dimenticare i poliziotti del commissariato che hanno svolto le indagini e il pm che le ha coordinate.

Per Murru, nelle scorse settimane, il pm Danilo Tronci ha chiesto il rinvio a giudizio con l'accusa di omicidio aggravato dalla premeditazione e dal rapporto di coniugio.

L'udienza preliminare è stata fissata per il prossimo 15 febbraio, ma Anna Paola e il marito non ci saranno; né sarà presente Sonia, la sorella di Federica.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • cristianos 23/01/2018 19:05:43

    Un forte abbraccio alla nonna e alla sua famiglia che si prendono cura delle bimbe. Una situazione davvero delicata dover mascherare il dolore per trasmettere serenita' alle piccole.
  • user220836 23/01/2018 09:47:01

    ...Un verme ha privato tre bambine della loro mamma...