Cronaca » Cagliari

Tagliò la gola di una 84enne: colf cagliaritana condannata a 16 anni

Venerdì 19 Gennaio alle 15:02


La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 16 anni di carcere per Ilenia Oggiano, la colf cagliaritana che nel 2014 ha ucciso l'anziana di cui si prendeva cura, Teodolinda Capitani, di 84 anni, a Bologna.

Era stata la stessa Oggiano, che aveva confessato l'omicidio, a ricostruire la vicenda: le due avevano litigato perché la pensionata, dopo un mese di prova, non la voleva assumere come collaboratrice domestica.

"Aveva promesso di assumermi, eravamo già d'accordo, ma poi si è rimangiata la parola. Mi ha insultata, abbiamo litigato, non ci ho visto più": l'allora 34enne le si è scagliata contro con un coltello e le ha tagliato la gola.

La Oggiano è stata condannata a 30 anni in primo grado, pena quasi dimezzata in appello e dunque confermata in ultima istanza.

(Unioneonline/D)

IL CASO:

 
ilenia oggiano
Colf cagliaritana uccide un'anziana. "Non mi voleva più assumere"

 
carabinieri
Anziana uccisa dalla colf cagliaritana. Giallo sulla porta chiusa a chiave

 
ilenia oggiano
Anziana uccisa in casa, processo in abbreviato alla colf cagliaritana

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • user227141 20/01/2018 08:36:44

    Pena dimezzata? Ma allora tutti possiamo fare omicidi, tanto ci facciamo solo una 15ina d'anni! Che leggi del cactus
  • Sorigumaccu 19/01/2018 19:18:34

    La pena base per l'omicidio volontario é di minimo anni ventuno. Vista la condanna vuol dire che, nonostante l'efferatezza, non hanno dato aggravanti ma anzi hanno applicato qualche attenuante. Non Sindone facciano a non vergognarsi