Cronaca » Orotelli

Grave incidente a Orotelli: morti due fratelli

Lunedì 25 Dicembre 2017 alle 13:55 - ultimo aggiornamento Martedì 26 Dicembre 2017 alle 15:06


Un grave incidente si è verificato nel primo pomeriggio, intorno alle 13, in provincia di Nuoro.

In territorio di Orotelli, al chilometro 64 sulla Statale 129, due giovani fratelli hanno perso la vita a seguito dell'uscita di strada dell'auto, una Ford Fiesta, su cui viaggiavano.

L'auto coinvolta nell'incidente
L'auto coinvolta nell'incidente

Con loro - Francesco Pintor, 23 anni, e il fratello Matteo di 16 anni, originari di Ozieri ma residenti a Nuoro - c'erano altre due persone: una è un altro fratello delle vittime, Giovanni, 20 anni, rimasto ferito in modo grave e ricoverato in prognosi riservata all'ospedale San Francesco; l'altra è il proprietario dell'auto, Alessandro Satta, un parente (forse alla guida della vettura), anche lui ricoverato ma la sua situazione non desterebbe preoccupazioni.

Si stavano recando a Pattada per il pranzo di Natale.

L'auto ha sbandato all'altezza di una curva, segnata anche da barre rumorose e, probabilmente, all'originie dell'incidente ci sarebbe la velocità o una distrazione. Non si esclude il guasto meccanico, tant'è che il mezzo è stato sequestrato per gli accertamenti del caso.

Accertamenti che sono in corso da parte della Polstrada di Macomer e di Nuoro, coordinati dal comandante, il vice questore Giacinto Mattera, che in serata ha inviato un rapporto alla Procura della Repubblica di Nuoro.

Sul posto anche una squadra vigili del fuoco di Nuoro, un'ambulanza del 118, carabinieri e polizia.

L'intervento dei vigili del fuoco
L'intervento dei vigili del fuoco

Marilena Orunesu

(ha collaborato Antonio Serreli)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

10 commenti

  • Fabbrizio 27/12/2017 16:45:04

    Odioso rimarcare le OVVIE responsabilità dei conducenti (e quest’ amara lezione, di monito a tutti, non è in discussione). Ma l’evitabile STRAGE su questa comunità, ha CONCAUSA determinante ANCHE nella FORMA di quel (pur prezioso) “presidio” anti-uscita di strada : La sua PUNTA, non ARROTONDATA (come il Rail precedente ) né PIEGATA verso terra, ma a SPIGOLO vivo, ha AMPLIFICATO gli effetti dell’ INCLINATO impatto (dai rilievi inferiore ai 20 gradi, quindi non squarciante) in modo DEVASTANTE
  • Lucignolo 27/12/2017 13:27:10

    CODICE DELLA STRADA, TITOLO V - NORME DI COMPORTAMENTO Art. 141. Velocità. 1. È obbligo del conducente regolare la velocità del veicolo in modo che, avuto riguardo alle caratteristiche, allo stato ed al carico del veicolo stesso, alle caratteristiche e alle condizioni della strada e del traffico e ad ogni altra circostanza di qualsiasi natura, sia evitato ogni pericolo per la sicurezza delle persone e delle cose ed ogni altra causa di disordine per la circolazione. ... e comma seguenti....
  • Fabbrizio 26/12/2017 17:09:00

    Non diciamo eresie su quei ragazzi : da una sbandata a 90 orari, derapi all’ esterno a 70 e, preso con quell’ angolazione, meta’ dell’ENERGIA si DISSIPA scuotendo TUTTO il flessibile Rail. L’ altra l’ ASSORBE l’ auto strisciando di rimbalzo. Invece quì, concentrata TUTTA nella sua rigida Punta assassina (una “Leppa”di massa praticamente INFINITA), la “Stoccata” è devastante anche a 50 ! incliniamo e ABBASSIAMO a TERRA le PUNTE,dei RAILS, così sono un insidia mortale
  • Lucignolo 26/12/2017 15:24:27

    Io resto sconcertato nello sentire i sindaci prendersela con la strada invece di raccomandare gli autisti a rispettare i limiti di velocità! Assurdo dare la colpa alla strada!
  • piereddu49 26/12/2017 12:57:38

    Una tragedia impressionante poveri ragazzi I guard rail che dovrebbero servire per salvare vite evitando le uscite di strada troppo spesso finiscono per toglierle agli automobilisti e motociclisti:Certo servono a salvare le vite,se eviti di arrivarci a 150 orari.
  • user226490 26/12/2017 09:18:47

    Una tragedia impressionante poveri ragazzi I guard rail che dovrebbero servire per salvare vite evitando le uscite di strada troppo spesso finiscono per toglierle agli automobilisti e motociclisti
  • Fabbrizio 26/12/2017 01:21:33

    CUSPIDE ASSASSINA ed ennesimo OMICIDIO STRADALE, i ragazzi forse eccedono ma i GUARDRAIL, se li metti, devono avere la punta INCLINATA a TERRA ! perchè devono servire per (strisciandovi) rallentarti e proteggerti, flettendo, dall' uscire fuori strada, NON, se presi così " Di Punta", per INFILZARTI ed UCCIDERTI ! Nessun' auto puo' mai flettere una LAMA presa di PUNTA !
  • user235894 25/12/2017 21:41:32

    che dolore inimmaginabile... Povere vite stroncate in un attimo...
  • user222440 25/12/2017 20:46:00

    Mi unisco al dolore delle famiglie, ma urge una riflessione guardate come è ridotta l'auto, quando una curva è notoriamente pericolosa va affrontata con le dovute cautele, ma questo i nostri giovani purtroppo non lo vogliono capire!
  • user215573 25/12/2017 16:02:39

    Senza parole !!una tragedia impressionante !poveri ragazzi e poveri familiari !