Cronaca » Provincia di Roma

Diritti dell'uomo, Mattarella: "Serve tenere alta la soglia della vigilanza"

Domenica 10 Dicembre 2017 alle 10:19 - ultimo aggiornamento Domenica 10 Dicembre 2017 alle 11:16


Sergio Mattarella

"Con l'adozione, quasi 70 anni fa, della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite non ha soltanto fatto propria una serie di principi di fondamentale importanza giuridica e politica, ma ha fornito alla comunità internazionale uno strumento essenziale per orientare l'attività degli Stati verso il riconoscimento e la tutela dei diritti di ogni persona".

Con queste parole il presidente della Repubblica Sergio Matterella, in occasione della Giornata mondiale dei diritti umani, ha indirizzato il suo discorso verso quella che ha chiamato una "duratura universalità dei valori" che hanno ispirato la Dichiarazione.

Valori "rilevanti nel 1948 come oggi", ha aggiunto.

E poi: "Nei molteplici scenari di crisi che affliggono il pianeta assistiamo quotidianamente a violenze, abusi e discriminazioni, soprattutto nei confronti dei gruppi più vulnerabili e di minoranze etniche o religiose". E dunque, ha proseguito il Capo dello Stato, "un'alta soglia di vigilanza deve accompagnarci, per assicurare livelli di protezione sempre più elevati nei confronti delle vittime, con il concorso sia delle agenzie specializzate, sia delle organizzazioni della società civile attiva nella difesa dei diritti umani".

(Redazione Online/m.c.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • user220836 11/12/2017 09:49:31

    Le discriminazioni, soprattutto nei confronti dei gruppi più vulnerabili e di minoranze etniche o religiose" di cui parla Mattarella, riguardano altri Paesi. In Italia succede l'esatto contrario, verso queste categorie, diciamo...svantaggiate, siamo più generosi e indulgenti rispetto agli italiani, e queste minoranze, ormai diventate, casta intoccabile, ne approfittano, per fare ciò che vogliono.
  • Shaggy66 10/12/2017 12:20:17

    Mi si è impennato il rilevatore di ovvietà.