Cronaca » Cagliari

Sarroch, ricci a rischio estinzione: decine di barche per rifornire i ristoranti di Cagliari

Venerdì 17 Novembre alle 16:05


L'operazione della Guardia Costiera

"Stanno facendo man bassa di ricci, da tre giorni le barche dei ricciai nelle acque di Sarroch non si contano nemmeno: l'aspetto che più ci infastidisce è che pescano liberamente nelle zone interdette, mentre noi siamo costretti ad andare a largo per non rischiare il sequestro dell'attrezzatura", dichiara uno dei tanti pescatori della zona.

Da quando è ripartita la pesca ai ricci, le acque di Sarroch sono tornate ad essere la meta prediletta dei pescatori che riforniscono chioschi e ristoranti del cagliaritano. Una situazione che non preoccupa solo i pescatori locali, ma tutti i cittadini che da tre giorni, percorrendo la strada di Sa Punta, osservano impotenti l'andirivieni di natanti che si muovono tra Foxi e Punta Zavorra.

Questa mattina erano addirittura venti le barche, con tanto di boa di segnalazione subacquea accanto, presenti non lontano dal pontile della Saras.

"Di questo passo nei fondali di Sarroch non resterà più nulla. Questi sono i ricci che vengono venduti nei chioschi del Poetto: di questo passo nei fondali di Sarroch non resterà più nulla". Questa mattina, intanto, gli uomini della Capitaneria hanno multato un pescatore di Elmas e uno di Cagliari, intenti ad esercitare la pesca dei ricci utilizzando una barca d'appoggio.

 
i ricci sequestrati
Sarroch, sequestrate dalla Capitaneria quattro ceste con 2.000 ricci di mare

 
i ricci sequestrati
Cagliari, sequestrate dalla Capitaneria tre ceste con 1.500 ricci di mare

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

7 commenti

  • user232164 21/11/2017 11:14:30

    bella faccia tosta...prima deturpano il mare per anni...poi si lamentano...forse è l'unica zona rimasta con ricci di dimensioni"legali". Non solo si spostano...in altre provincie a prendere cio' che non è suo...chi troppo vuole nulla stringe...signori pescatori..per recuperare i danni prodotti negli anni ci vorrebbe un fermo pesco per almeno 5 anni...per non parlare della pesca a strascico....
  • Attiripilche 18/11/2017 10:28:05

    Basta con i razziatori e i microcefali che vogliono i ricci ad ogni costo. Questa pesca va fermata per almeno 5 anni e con sequestri e pene severissime. Altrimenti i ricci rimarranno un ricordo e basta.
  • MIMMO50 17/11/2017 18:17:06

    e nessuno controlla se è tutto nella regola?
  • PIRVI 17/11/2017 17:25:52

    LA PESCA DEI RICCI va proibita per qualche anno ne non si vuole che si estinguano : ci vuole tanto a capirlo ?
  • sdesogus 17/11/2017 16:54:45

    Ricci pescati a Sarroch...ma sono commestibili?Ho un amico che abita la...é tutto inquinato....
  • nur 17/11/2017 16:42:16

    UNA RAZZIA DELETERIA SE NON VIENE MESSO UN FRENO E CONTROLLI SERRATI.NON SI PUÒ PRETENDERE DI DO TRARRE UN REDDITO DALLA RAZZIA DEI RICCI!BASTA TUTELIAMO IL MARE!
  • Ziopaddori 17/11/2017 16:32:18

    Se per ogni riccio pescato illegalmente, si facesse una multa di 100 €, cesserebbe la razzia di questi animali in via di estinzione.