Cronaca » Gran Bretagna

Brexit, Theresa May: "Gran Bretagna fuori dalla Ue il 29 marzo 2019"

Venerdì 10 Novembre alle 11:17


Theresa May

Sulla Brexit, l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea, il primo ministro Theresa May annuncia che avverrà ufficialmente alle ore 23 del 29 marzo 2019.

Questo, almeno, stando a un emendamento presentato nella notte dal governo che impegna in via formale lo Stato a lasciare l'Ue.

Il testo sarà discusso e votato dalla Camera dei Comuni la prossima settimana.

L'emendamento costringe, di fatto, i deputati pro-europei a dichiarare pubblicamente se si oppongono all'uscita dall'Unione nel marzo 2019.

Sul Telegraph, in una lettera inviata al giornale inglese, il primo ministro avverte i parlamentari di non usare il passaggio in aula del disegno di legge sulla Brexit per cercare di "rallentare o fermare" il processo di allontanamento definitivo da Bruxelles, un comportamento che "non sarà tollerato".

(Redazione Online/m.c.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile.

3 commenti

  • user216902 10/11/2017 15:07:03

    unica soluzione per loro e' pagare un po di dazi, lasciare il libero scambio e "limitare" i danni, un uscita senza accordi sarebbe un danno per l'europa e un disastro per loro. Parlo da italiano a Londra da 3 anni
  • user215011 10/11/2017 14:57:19

    A me sembra che tutto il mondo cerchi di tirare sul prezzo quando è il momento di pagare, tuttavia non so se la Gran Bretagna sia così in debito con la U.E. Non sarà che le pretese di quest'ultima non siano giustificate? Ad ogni buon conto "Viva l'Inghilterra!" che ha avuto il coraggio di sganciarsi da un'organizzazione estremamente eterogenea per cultura e tradizioni, dispotica, governata dalle banche, in cui gli interessi prevalenti sono quelli del Deutcheland uber alles. Facciamolo anche noi!
  • pierolog 10/11/2017 12:17:52

    se ne vanno ma non vogliono pagare . . . sono inglesi ma ragionano all'italiana