Cronaca » Baratili San Pietro

Baratili San Pietro, la segnalazione: "Storia di una tragedia annunciata"

Martedì 07 Novembre alle 09:54 - ultimo aggiornamento alle 11:22


L'acqua che esce dal tombino

Storia di una "tragedia annunciata": a scrivere alla redazione, via WhatsApp, è il nostro lettore, S.F., di Baratili San Pietro.

"Da anni, in occasione delle piogge, nella via in cui vivo, alla periferia del paese, saltano i tombini, sia delle fogne sia delle acque bianche".

Fiumi di liquami ed escrementi si riversano non solo per strada: "Per mia sfortuna - prosegue il lettore - ho il seminterrato quindi tutto questo schifo arriva a casa mia. Le pompe sommerse riescono a tenere a bada la situazione, ma se per un qualche motivo andasse via la corrente e il generatore non partisse la mia casa verrebbe sommersa dall'acqua".

Più volte sono state inviate segnalazioni ad Abbanoa, dice, ma il problema non è stato risolto: "L'ultimo sopralluogo è stato effettuato un paio di settimane fa. Gli operai sono venuti in una giornata di bel tempo, e hanno detto 'qui è tutto a posto'. Per forza, un sopralluogo quando non piove che senso ha? Mi hanno spiegato che avrebbero ripulito le fogne, ma la questione riguarda ben altro, ossia quel tratto di rete, ormai vecchio, e che non è in grado di sopportare la portata d'acqua".

L'unica soluzione, aggiunge, "è quella di rifare la rete, con tubature nuove. Le disgrazie succedono per questi motivi, per mancanza di interventi. In Sardegna dobbiamo aspettare una tragedia? Non mi sembra giusto".

Un'altra immagine inviata dal lettore: "Si può notare la fuoriuscita di carta igienica dal tombino, spesso succede"
Un'altra immagine inviata dal lettore: "Si può notare la fuoriuscita di carta igienica dal tombino, spesso succede"

IL VIDEO GIRATO DAL NOSTRO LETTORE:

Video: Baratili San Pietro: la furia dell'acqua alla periferia del paese

Guarda questo video nel canale Multimedia

Loading the player...

(Redazione Online/s.s.)

(Potete inviare i vostri video, foto e news a L’Unione Sarda su WhatsApp al numero 335.1546482)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook