Cronaca » Pyongyang

Usa, l'ex presidente Carter: "Sono pronto ad andare a Pyongyang"

Domenica 22 Ottobre alle 08:47 - ultimo aggiornamento alle 09:19


Jimmy Carter

"Andare in Corea del Nord? Partirei anche subito".

È così che l'ex presidente americano Jimmy Carter, 93 anni, ha risposto in un'intervista al New York Times rilasciata nel suo ranch in Georgia.

Carter, democratico salito alla Casa Bianca dal 1977 al 1981, sostiene di aver parlato al generale H.R. McMaster, consigliere per la sicurezza nazionale di Donald Trump, proponendo di poter partire per negoziare con il dittatore Kim Jong-un e tentare un disgelo sul nucleare.

"Gli ho detto che, se hanno bisogno di me, sono assolutamente disponibile".

"Kim vuole preservare il regime - ha proseguito -. Penso che adesso abbia abbastanza armi nucleari per distruggere la penisola coreana e il Giappone. Forse persino i territori americani".

Per Carter non sarebbe la prima volta in Nord Corea: nella metà degli anni Novanta era volato fino a Pyongyang contro il volere dell'allora presidente Bill Clinton per un accordo con Kim II Sung, nonno dell'attuale leader.

Ci è tornato nel 2010, per una "missione umanitaria privata": ottenere il rilascio di un cittadino statunitense, Aijalon Mahli Gomes, incarcerato perché entrato illegalmente nello Stato orientale.

Nel 2002 l'ex inquilino dello Studio Ovale ha vinto un Nobel per la Pace "per il suo impegno decennale alla ricerca di soluzioni pacifiche ai conflitti internazionali, all'affermazione della democrazia e dei diritti umani e alla promozione dello sviluppo economico e sociale".

(Redazione Online/D)

Carter ai tempi della presidenza
Carter ai tempi della presidenza

LE TENSIONI:

 
il leader nordcoreano kim jong un
Corea del Nord, la Cia: "Pyongyang pronta a colpirci"

 
il leader della corea del nord kim jong un
Corea del Nord: "Una guerra nucleare può scoppiare in qualsiasi momento"

Video: Usa: "Avviato un contatto diretto con la Corea del Nord"

Guarda questa gallery nel canale Multimedia

"Gli Stati Uniti sono in contatto con Pyongyang sui test nucleari".

Lo ha detto il segretario di Stato Rex Tillerson ai giornalisti durante una visita di Stato in Cina. "Stiamo sondando il terreno", per capire se la Corea del Nord è interessata al dialogo sulla questione dei test nucleari e missilistici e scongiurare la possibilità di un conflitto tra i due Paesi.

"Non siamo in una situazione oscura - ha assicurato Tillerson - Abbiamo aperto diversi canali di comunicazione".

(Redazione Online/D)

LA VISITA:

<|AW-650320-crisi_nord_corea_il_segretario_di_stato_usa_vola_a_pechino_seul_t|>

IL BOTTA E RISPOSTA:

<|AW-647291-nordcorea_kim_trump_uno_squilibrato_la_pagher_cara|>

IL SISMA "SOSPETTO":

<|AW-647682-terremoto_di_magnitudo_3_4_in_corea_nuovo_test_o_evento_naturale|>

LE CELEBRAZIONI A KIM:

<|VN-647926-corea_del_nord_a_migliaia_in_piazza_per_osannare_kim_jong_un|>


Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook