Cronaca » Provincia di Roma

Speranza ora tende la mano a Renzi: "Incontriamoci per sconfiggere la destra"

Domenica 22 Ottobre alle 14:43 - ultimo aggiornamento alle 16:00


Matteo Renzi e Roberto Speranza

Articolo 1-Mdp ora tende la mano a Matteo Renzi, lo fa con un'intervista di Roberto Speranza.

"Quel filo spezzato si può riannodare", spiega il coordinatore di Mdp: dopo una scissione burrascosa e carica di polemiche, dunque, i fuoriusciti dem chiedono di incontrare il segretario Pd e di riaprire il dialogo.

Lo fanno, spiega Speranza, "perché la destra, ovunque, è fortissima. E nessuno può far finta di niente".

Ma ci sono anche la legge elettorale e i sondaggi a spingere nuovamente gli scissionisti tra le braccia del Partito Democratico: senza la coalizione con Renzi Articolo 1 non riuscirebbe ad accaparrarsi i seggi uninominali.

Il coordinatore di Mdp ha però posto dei paletti: alcuni sulle politiche passate, da non ripetere ("Jobs act e scuola"), altre sugli ultimi provvedimenti che dovrà prendere questo Parlamento.

A partire dalla legge elettorale, su cui Speranza chiede di togliere la fiducia al Senato e di apportare delle modifiche, come l'introduzione delle preferenze nelle liste proporzionali.

I dem si dicono pronti a trattare, ma non sul Rosatellum: "Se la sua apertura è seria, sono disposto a incontrarlo", è la risposta di Matteo Renzi. "Ma sulla legge elettorale abbiamo fatto un accordo tra tanti partiti, rimetterla in discussione sarebbe ripartire da zero".

Gli fa eco il capogruppo alla Camera Ettore Rosato: "Da parte nostra la voglia di collaborare c'è tutta - dichiara - cominciamo approvando insieme questa legge elettorale, che è un buon modello che ci consentirà di fare la coalizione".

(Redazione Online/L)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile.

4 commenti

  • usergigetto 23/10/2017 22:52:50

    Caro Roberto con silvietto non bisogna fare accordi perchè non è affidabile. Fare un bel programma ed andare da soli a diffendre le proprie origini senza tentennare . Non è vero che il popolo si è riversato a destra ma è disorientato e non va a votare. Ecco riportare il popolo di sx alle urne sarebbe veramente un'altra storia e si potrebbe pensionare l'arroganza .
  • Shaggy66 23/10/2017 10:39:06

    Sono sempre stato un elettore di sinistra ma ormai sono sempre più orientato su posizioni di centro destra. Alcune righe di un articolo molto interessante: " Per cercare i voti della minoranza che porterà alla rivoluzione in futuro, la sinistra dimentica le classi sociali che dovrebbe rappresentare adesso. Prima era il partito dei colletti blu, ora è diventata la gauche caviar dell'intellighentia borghese delle professioni sussidiate dallo Stato". Colpito e affondato. Tutti a casa.
  • numeronove 22/10/2017 23:34:12

    Questa sinistra fatta di personaggi pure antipatici, oltre ad essere incapaci;D'Alema, Bersani,Prodi,Amato, poi hanno sostenuto Monti, e la Fornero, ora cercano di farci diventare pure razzisti con tutta questa invasione incontrollata; non una cosa a favore dei nostri figli, insomma hanno distrutto il Paese; pure peggio di Berlusconi. Mai avrei pensato un simile disastro. Saludos
  • Mauriotto 22/10/2017 16:05:37

    Puntano alle guerre di partito ma non hanno capito che è il popolo che si è riversato a destra, i partiti ne solo solo la diretta conseguenza, quindi caro Matteo, trovati lavoro