Cronaca
Loading the player...

Spagna, a migliaia in favore dell'unità nazionale. Anche a Barcellona

Sabato 07 Ottobre alle 09:27 - ultimo aggiornamento alle 21:00


Sono migliaia le persone scese in strada a Madrid e a Barcellona per manifestare a favore dell'unità nazionale, della Costituzione e dello stato di diritto al grido di "Sin banderas" (senza bandiere) e "Hablamos" (parliamo).

Una presa di posizione di tanti spagnoli e catalani in questo weekend di pausa, prima che il presidente Carles Puigdemont parli martedì al Parlamento di Barcellona.

GLI SCHIERAMENTI - Intanto centinaia di poliziotti sono stati posizionati nei luoghi ritenuti "sensibili" dalle autorità spagnole in vista di una possibile dichiarazione d'Indipendenza da parte della Catalogna.

Almeno 150 agenti del Gruppo di azione rapida e dalla Guardia Civil si trovano al momento in un hangar dell'aeroporto El Prat (a Barcellona) pronti a far fronte ai gruppi indipendentisti che minacciano di prendere il controllo di infrastrutture come aeroporti, porti e frontiere.

Secondo le fonti, la missione delle teste di cuoio - almeno per quanto riguarda lo scalo barcellonese - è quella di guidare la squadra che rafforzerà la sicurezza della torre di controllo e del centro di controllo del traffico aereo.

GLI INVESTITORI INIZIANO A LASCIARE LA CATALOGNA - La voglia d'indipendenza della Catalogna inizia a fare i conti con gli investitori. Sono numerose le aziende che stanno spostando o pensando di spostare la loro sede legale in altri regioni. Tra le prime società a lasciare i confini della Catalogna c'è il Banco de Sabadell: la seconda banca catalana, la quinta della Spagna, ha deciso di spostare la sede sociale ad Alicante.

A seguirla è stata anche la Caixa, il primo istituto bancario della regione autonoma spagnola, che ha deciso di trasferirsi a Valencia.

I trasferimenti sono resi ancora più facili grazie al nuovo decreto legge di Madrid: le aziende infatti non dovranno più ottenere l'approvazione dell'assemblea degli azionisti per spostare la loro sede.

Ad abbandonare la Catalogna è anche il gruppo energetico Gas Natural Fenosa. Il Cda del colosso dell'energia ha deciso di trasferire da Barcellona a Madrid la propria sede sociale.

(Redazione Online/s.a.)

LE IMMAGINI:

TENSIONE IN CATALOGNA PRIMA DEL VOTO:

Video: Tensione in Catalogna: lunedì il voto sull'indipendenza

Guarda questo video nel canale Multimedia

Loading the player...

LE SCUSE DEL PREFETTO:

 
un immagine degli scontri avvenuti il primo ottobre
Catalogna, il prefetto chiede scusa per le violenze della Guardia Civil

LA VITTORIA DEL SÌ:

 
la festa per la vittoria dei s al referendum
In Catalogna vincono i sì. "Ora vogliamo l'indipendenza"

LA VIOLENZA NEI SEGGI:

 
il video
Catalogna, la polizia irrompe nei seggi e trascina fuori gli elettori

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook