Cronaca

L'Unione Sarda: le notizie in edicola lunedì 25 settembre 2017

Lunedì 25 Settembre alle 06:56 - ultimo aggiornamento alle 14:07


L'Unione Sarda

L'Unione Sarda: le notizie in edicola lunedì 25 settembre 2017.

***

ACCANTONAMENTI, VIA AL MATCH COL GOVERNO

Da aprile è a un punto morto il confronto governo-Regione sugli accantonamenti, ossia i quasi 700 milioni di entrate della Sardegna che ogni anno lo Stato trattiene per risanare il debito pubblico. Si profila un braccio di ferro contabile, su quelle somme, nella prossima Finanziaria regionale. L'inchiesta a cura di Giuseppe Meloni. LEGGI

***

GRILLO: "I SARDISTI PUZZANO"

"Belìn, c’è una puzza di ascelle che neanche nel Partito sardo d’azione". La festa pentastellata di Rimini era finita da qualche ora quando Beppe Grillo, in un locale notturno, si è lasciato scappare una frase che ha fatto indignare i sardisti e non solo. Dai vertici del Psd'Az arriva una condanna netta: "Grillo deve chiedere scusa ai sardi", dice il segretario Christian Solinas. Il caso raccontato da Michele Ruffi. LEGGI

***

BARRACELLI IN BORGHESE PER LA CACCIA AI MALEDUCATI

Posizionate batterie complete di bidoni per il contenimento di vetro, carta, secco, plastica-lattine e umido in tutte le strade di accesso all'agro di Alghero, così come in città. Mentre prosegue l'opera di sensibilizzazione da parte dei competenti tecnici dell'ufficio Ambiente e degli operatori della società che gestisce la nettezza urbana; parallelamente gli agenti della polizia locale, con servizi mirati anche in borghese, andranno a caccia di cittadini poco avvezzi al rispetto delle regole. Nelle pagine del Sassarese. LEGGI

***

UNA NOTTE ALL'ADDIACCIO PER DUE BELGI A CALA LUNA

Partiti da Cala Gonone verso Cala Luna, hanno sbagliato sentiero. Ritrovata la strada maestra e raggiunta la meta, hanno perso il barcone che avrebbe dovuto riportarli indietro. Una coppia di turisti belgi non ha avuto alternative. Ha dovuto dormire all'addiaccio, in un grottone della celebre spiaggia, col solo conforto di un fuocherello acceso con strumenti di fortuna. La vicenda a cura di Tonio Pillonca. LEGGI

***

IL MIELE DI CARDO DEL SULCIS È DI NUOVO IL MIGLIORE D’ITALIA

Il miele del Sulcis sale, per la seconda volta, sul gradino più alto del podio nazionale più dolce. In quello che verrà ricordato l'annus horribilis dell'apicoltura a causa della siccità, il miele di cardo prodotto dai coniugi Rosi Pilloni e Gabriele Favrin ha trionfato al trentasettesimo concorso "Grandi mieli d'Italia" bandito dall'Osservatorio nazionale del miele. L'articolo di Stefania Piredda. LEGGI

(Redazione Online/m.c.)

© Riproduzione riservata

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook