Cronaca » Provincia di Genova

Commerciante marocchino indagato per terrorismo: "Ha contatti con l'Isis"

Sabato 23 Settembre alle 19:39


Un'auto della Guardia di finanza

Un commerciante di nazionalità marocchina di 22 anni è stato fermato al porto di Genova perché indagato per terrorismo.

Si sospetta che l'uomo - finito nella black list per le sue frequentazioni in Rete - abbia anche contatti con alcuni esponenti dell'Isis.

A bloccare il giovane, che lavorava a Milano, sono stati gli uomini della Guardia di finanza del capoluogo ligure.

Era appena sbarcato da una nave proveniente dal Marocco, dove era appena stato in vacanza.

Anche se al momento non sono state trovate prove del fatto che si tratti di un terrorista, il magistrato titolare dell'indagine, Federico Manotti, della procura distrettuale antiterrorismo ha ipotizzato che il 22enne possa essere un fiancheggiatore degli jihadisti.

Gli inquirenti intendono approfondire i controlli sui contatti online del commerciante.

(Redazione Online/F)

 
palazzo del viminale
Terrorismo, espulso tunisino 44enne: aveva aderito alla causa jihadista

 
immagine simbolo
Terrorismo, inneggiava alla jihad su Facebook: espulso 27enne pakistano

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • MARIANO47 23/09/2017 21:49:51

    x non viene cacciato?